Home Alunni Giannini, investiamo su public speaking

Giannini, investiamo su public speaking

CONDIVIDI

La ministra Stefania Giannini, introducendo il TedX youth di Bologna, dove 16 giovanissimi speaker hanno presentato idee e visioni innovative, ha detto che bisogna investire nella capacità dei giovani di parlare in pubblico: “Abituare i ragazzi con il format dei Ted, un intervento dai 10 ai 18 minuti, a valorizzare le proprie idee a dire al meglio quello che sentono, qual è la loro visione del mondo, è una cosa che, se si inizia a scuola, dà un potere straordinario, la scuola deve farlo e investire su questo”.

 “Ed è innovativo anche il fatto che per la prima volta nel mondo un governo si unisce a Ted per un’iniziativa nazionale, intendiamo investire sulle risorse che si possono destinare a questi progetti, ci sono due milioni già pronti per rilanciare un bando”.

Icotea

I Ted sono le celebri conferenze, secondo un format diffuso ormai in tutto il mondo, che si basano sul principio delle “idee che vale la pena diffondere”.

 

{loadposition eb-sussidi-strumenti}

 

Al TedX Youth di Bologna gli speaker selezionati, dai 14 ai 19 anni, hanno presentato progetti che hanno realizzato. Dalla mano robotica creata con materiali di riciclo trovati nel garage del padre, a una start-up nata tra i banchi di un liceo di provincia per insegnare ai bambini il rispetto dell’ambiente. Fino a un blog socio-fotografico che parla delle mani delle persone. I vincitori hanno partecipato al concorso a tema ‘Un nuovo inizio’ con le loro idee di valori e presentato i loro progetti davanti a una platea di studenti.

L’accordo tra Ted e il Ministero dell’Istruzione proseguirà anche nei prossimi tre anni e prevede, oltre all’evento-concorso TedX Youth l’opportunità di formare dei Ted-ed club, ovvero pacchetti gratuiti di 13 lezioni di public speaking e argomentazione che possono essere attivati da docenti e alunni fuori dall’orario scolastico. Un progetto che è già stato attivato da 40 scuole in Italia.