Home Alunni Giovani imprenditori, c’è la spinta del Parlamento europeo

Giovani imprenditori, c’è la spinta del Parlamento europeo

CONDIVIDI

Il Parlamento europeo sta lavorando sulle linee guida utili a promuovere l’imprenditorialità tra i più giovani: se ne è parlato, il 26 marzo, nella Commissione cultura di Bruxelles, dove tra i vari temi in discussione è emersa anche la possibilità di introdurre nelle scuole “un consigliere per la carriera” che aiuti gli studenti alla scelta del proprio futuro professionale.

“Dobbiamo migliorare le metodologie, l’insegnamento e il principio dell’alternanza scuola-lavoro”, ha esordito Michaela Sojrova, eurodeputata popolare ceca, responsabile del rapporto di iniziativa sulla “promozione dell’imprenditorialità giovanile attraverso l’educazione e la formazione” che sarà votato le prossime settimane in commissione e poi dall’intero Parlamento. Sojrova ha anche sottolineato l’importanza di “richiamare l’interesse delle imprese” con “imprenditori che si recano nelle scuole per presentare questo sistema di alternanza”.

Icotea

 

{loadposition eb-territorio}

 

Silvia Costa, eurodeputata Pd e presidente della commissione cultura, si è detta d’accordo sull’incentivazione della “alternanza scuola-lavoro in tutte le discipline, anche nei licei” e ha ribadito l’importanza di “prestare la giusta attenzione agli strumenti utilizzati negli insegnamenti con alleanze delle conoscenza tra istituti professionali e mondo dell’impresa”. Costa ha concluso ricordando l’esigenza di introdurre il concetto di spin-off e stat up nell’educazione secondaria e terziaria”.

L’obiettivo è delineato: migliorare le tecniche di insegnamento, introdurre l’alternanza scuola-lavoro e portare gli imprenditori nelle scuole.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola