Home Archivio storico 1998-2013 Generico Graduatorie nazionali Conservatori e Accademie

Graduatorie nazionali Conservatori e Accademie

CONDIVIDI
  • Credion

Nella Gazzetta Ufficiale n. 28 del 6 aprile 2001 – 4ª serie speciale, è stato pubblicato il bando di concorso riguardante i termini e le modalità della procedura di formazione delle graduatorie nazionali ad esaurimento del personale docente, assistente, accompagnatore al pianoforte e pianista accompagnatore delle Accademie e dei Conservatori di Musica dello Stato.
L’integrazione e l’aggiornamento delle graduatorie permanenti sono stati previsti dalla legge 3 maggio 1999, n. 124. Il concorso è stato indetto in base alle disposizioni recate dall’art. 2, comma 6, della legge 21 dicembre 1999, n. 508, secondo le modalità previste dall’art. 2 del regolamento adottato con decreto ministeriale n. 426 del 7 dicembre 2000.
Per il personale docente, assistente, accompagnatore al pianoforte e pianista accompagnatore la procedura per la formazione delle graduatorie nazionali ad esaurimento è diretta:

1) ad aggiornare le graduatorie base nelle quali sono inseriti tutti coloro già inclusi nelle graduatorie dei soppressi concorsi per titoli;
2) ad integrare le graduatorie base di cui al precedente punto 1) con i soggetti previsti dall’art. 2, comma 3, del regolamento n. 426/2000.

Icotea

Possono aggiornare il proprio punteggio coloro che sono già inseriti nelle soppresse graduatorie per soli titoli, con titoli conseguiti successivamente l’ultimo aggiornamento delle graduatorie in atto esistenti, fino alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande. I nuovi titoli saranno valutati sulla base delle tabelle contenute negli allegati A, B, C e D del regolamento, ciascuna delle quali è applicabile alla tipologia di istituzione indicata nelle tabelle medesime. In ogni caso dovrà essere formulata esplicita richiesta di mantenimento in graduatoria.
I nuovi aspiranti devono possedere i seguenti requisiti:

I) avere superato, alla data di scadenza della domanda, le prove di un precedente concorso per titoli ed esami in relazione al medesimo insegnamento o al medesimo posto di ruolo;
II) aver conseguito, entro il termine di scadenza di presentazione della domanda, una valutazione dei titoli artistico-culturali e professionali,  ai fini dell’inclusione nelle graduatorie nazionali per il conferimento delle supplenze nonché nelle graduatorie d’istituto, con un punteggio non inferiore a 24 punti richiesti dalla previgente normativa e che, possedendone i requisiti, hanno partecipato validamente, superando le prove, la sessione riservata di esami prevista dall’art. 3, comma 2, lettera b) della legge n. 124/1999 ed indetta con O.M. n. 247 del 20/10/1999.

I termini per la presentazione della domanda scadevano entro 30 giorni dalla data di pubblicazione, sennonché il Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, subentrato al Ministero della Pubblica Istruzione nella gestione del personale degli Istituti di Alta Cultura, successivamente alla pubblicazione dei bandi emanava dei comunicati nei quali rendeva noto di aver provveduto a modificare la tabella degli insegnamenti e gli schemi di domanda, dovendo includere le materie impartite nelle Accademie Nazionali di Danza e d’Arte Drammatica e che, pertanto, i termini di scadenza avrebbero avuto diversa decorrenza.
Ciò si è puntualmente verificato e nella Gazzetta Ufficiale n. 36 dell’8 maggio 2001 – 4ª serie speciale – è stato pubblicato il D.M. del 19 aprile 2001 con il quale si è provveduto a sostituire la tabella degli insegnamenti e gli schemi di domanda del precedente decreto e a far decorrere i 30 giorni per la presentazione delle domande dalla data di pubblicazione della rettifica.
Pertanto i termini per la presentazione delle domande scadranno il prossimo 7 giugno.