Home Archivio storico 1998-2013 Generico Graduatorie permanenti Conservatori e Accademie: riaperti i termini presentazione delle domande

Graduatorie permanenti Conservatori e Accademie: riaperti i termini presentazione delle domande

CONDIVIDI
  • GUERINI

I concorsi sono stati indetti in base alle disposizioni recate dalla legge n. 124/1999 e disciplinate dal regolamento di attuazione n. 426 del 7 dicembre 2000.
Per i responsabili amministrativi si prevede di integrare la graduatoria, in atto esistente, costituita a seguito dell’espletamento del concorso per titoli ed esami di cui al D.M. 6 giugno 1992. Coloro che risultano già inseriti nella predetta graduatoria possono integrare il loro punteggio con nuovi titoli in loro possesso, in ogni caso sono tenuti a manifestare la volontà di restare inseriti nella graduatoria con apposita domanda.

Gli aspiranti all’inserimento in coda alla graduatoria già esistente devono essere in possesso dei seguenti requisiti:


a) superamento delle prove di un precedente concorso per titoli ed esami o per esami per l’accesso al ruolo nazionale dei responsabili amministrativi delle Accademie e dei Conservatori, e aver prestato 360 giorni di servizio nelle predette istituzioni, con contratto a tempo determinato nella corrispondente qualifica funzionale, le triennio precedente la data di presentazione della domanda;

b) superamento delle prove di un precedente concorso per titoli ed esami o per esami per l’accesso al ruolo nazionale di responsabile amministrativo nelle Accademie e nei Conservatori di Musica e 5 anni di servizio prestato nel ruolo nazionale della qualifica immediatamente inferiore a quella per la quale si concorre.


Per il personale docente, assistente, accompagnatore al pianoforte e pianista accompagnatore, il Murst, con C.M. del 26 aprile 2001 ha prorogato i termini per la presentazione delle domande di inserimento nelle graduatorie permanenti a seguito della sostituzione degli allegati A, B, e C  del D.M. del 19 marzo 2001. I nuovi schemi di domanda per l’inserimento nelle graduatorie nazionali, di cui agli allegati B e C sono scaricabili dal sito del Murst:
www.murst.it.
La procedura per la formazione delle graduatorie nazionali ad esaurimento è diretta:


1) ad aggiornare le graduatorie base nelle quali sono inseriti tutti coloro già inclusi nelle graduatorie dei soppressi concorsi per titoli;

2) ad integrare le graduatorie base di cui al precedente punto 1) con i soggetti previsti dall’art. 2, comma 3 del regolamento n. 426/2000.


Possono aggiornare il proprio punteggio coloro che sono già inseriti nelle soppresse graduatorie per soli titoli, con titoli conseguiti successivamente l’ultimo aggiornamento delle graduatorie in atto esistenti, in ogni caso dovrà essere formulata esplicita richiesta di mantenimento in graduatoria.

I nuovi aspiranti devono possedere i seguenti requisiti:


I) avere superato, alla data di scadenza della domanda, le prove di un precedente concorso per titoli ed esami in relazione al medesimo insegnamento o al medesimo posto di ruolo;

II) aver conseguito, entro il termine di scadenza di presentazione della domanda, una valutazione dei titoli artistico-culturale non inferiore a 24 punti ed aver superato le prove della sessione riservata di esami prevista dalla legge n. 124/1999.


I termini per presentare la domanda scadono, secondo le indicazioni contenute nei bandi, entro 30 giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, ma da comunicati emanati dal Murst, il Ministero subentrato alla Pubblica Istruzione nella gestione del personale degli Istituti di Alta Cultura, si è appreso che lo stesso ha provveduto a rettificare i modelli delle domande allegate ai bandi che devono essere usati dagli interessati ai concorsi.

Pertanto, si avrà senz’altro una diversa data di scadenza che sarà opportunamente pubblicizzata con comunicati ufficiali e pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale
dell’8 maggio 2001.