Home Archivio storico 1998-2013 Estero I corsi del Fondo Sociale Europeo per la lotta contro la disoccupazione

I corsi del Fondo Sociale Europeo per la lotta contro la disoccupazione

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il Fondo Sociale Europeo (FSE) è uno dei fondi strutturali dell’Unione Europea finalizzati alla promozione dello sviluppo economico e sociale dei paesi membri. Contribuisce a rafforzare l’intervento dello Stato per migliorare le capacità occupazionali dei lavoratori, per agevolare la mobilità geografica e professionale, per adeguare il mercato del lavoro alle trasformazioni industriali e ai rapidi cambiamenti del sistema economico.
La politica sociale dell’Unione Europea individua nella formazione un importante strumento per contrastare la disoccupazione. Formare lavoratori in grado di aggiornare costantemente le proprie competenze professionali è infatti una delle sfide cui l’Europa è chiamata a rispondere.
Il FSE promuove dunque formazione professionale e preformazione, aiuti all’occupazione, sviluppo delle strutture di formazione, attività di riconversione professionale, orientamento e consulenza, oltre a studi e ricerche per prevedere le tendenze del mercato del lavoro.

I Corsi del Fondo Sociale Europeo

Caratteristiche Comuni

ICOTEA_19_dentro articolo

Tutti i corsi del Fondo Sociale Europeo prevedono una selezione prima dell’ammissione, che normalmente consiste in un test psico-attitudinale ed in un colloquio motivazionale. Qualora ai fini dell’ammissione vengano richieste anche delle competenze specifiche, i candidati dovranno sostenere delle prove che attestino la loro preparazione nell’ambito richiesto. Un’apposita commissione valuterà le prove sostenute dai candidati e stilerà una graduatoria in base alla quale verrà compilata la lista degli ammessi. Per poter partecipare alle selezioni per l’ammissione è necessario essere in possesso dei requisiti richiesti e specificati per ogni singolo corso. E’ necessario inoltre presentare domanda di ammissione in carta semplice ed i seguenti documenti:

1. Dati anagrafici indirizzo e recapito telefonico, Curriculum vitae;
2. Foto tessera;
3. Certificato di nascita e di residenza;
4. Copia autenticata del titolo di studio;
5. Certificazione relativa agli obblighi di leva;
6. (Ove richiesto) Certificazione relativa allo stato di disoccupazione (modello C/15) rilasciato dall’ufficio di collocamento.

La frequenza è obbligatoria almeno per il 75% della durata del corso.
Coloro che vengono ammessi al corso in qualità di effettivi hanno diritto a percepire un’indennità di frequenza (borsa di studio) il cui importo viene fissato dalle amministrazioni locali richiedenti il finanziamento che verrà erogato in base alle effettive ore di presenza; mentre coloro che vengono ammessi in qualità di uditori non potranno usufruirne.
Effettivi ed uditori sono tutelati da polizze assicurative.
E’ necessario essere cittadini comunitari .
I corsi hanno una durata tra le 450 e le 1100 ore suddivise in due fasi: una teorico/pratica in aula ed un’altra di stage in azienda.
I bandi di selezione vengono pubblicati sulla stampa locale con la descrizione del corso, i requisiti di ammissione, la data e la sede per la selezione.

Tipologia dei corsi

Le azioni formative che il Fondo Sociale Europeo promuove si diversificano a seconda delle aree di intervento e della tipologia di utenza che intendono raggiungere; tali azioni vengono classificate in Obiettivi, Assi e Misure.

Per ulteriori informazioni si prega di consultare il seguente indirizzo Internet:
http://www.europa.eu.int/comm/dg05/esf/en/index.htm

Preparazione concorso ordinario inglese