Home Personale I diplomati magistrale hanno diritto ad essere inseriti in GAE

I diplomati magistrale hanno diritto ad essere inseriti in GAE

CONDIVIDI
webaccademia 2020

I diplomati magistrale ante 2001-02 dopo aver ottenuto al TAR l’inserimento con riserva nella terza fascia delle GaE, proseguono la battaglia anche sul fronte del Giudice Ordinario che facendo proprio quanto espresso dal Giudice Amministrativo in ordine al diritto dei diplomati magistrale ante 2001-02 ad essere inseriti nelle terza fascia delle GaE, ritiene altresì che “la pronuncia del giudice amministrativo ha definitivamente ablatorio anche per i soggetti estranei al giudizio amministrativo in ragione del contenuto inscindibile del decreto 235/14 annullato, indirizzato ad una pluralità di soggetti e di contenuto inscindibile. La portata di una sentenza di annullamento di un atto inscindibile ha un’efficacia erga emnes e si estende ultra partes per quel che riguarda gli effetti caducatori”

La pronuncia veramente innovativa del Giudice Ordinario ribadisce, pubblica dirittoscolastico.it, l’efficacia erga omnes della sentenza amministrativa di annullamento di un atto inscindibile che, quindi, estende ultra partes i suoi effetti caducatori.

La sentenza in commento, inoltre, non manca di affrontare anche il complesso tema del riparto di giurisdizione, riprendendo quanto disposto recentemente dalle Sezioni Unite con il Regolamento di Giurisdizione del 15 dicembre u.s. che, non discostandosi da quanto già precedentemente enunciato in casi analoghi, ha precisato che i decreti ministeriali che dispongono l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento sono atti a carattere normativo e di portata generale.

ICOTEA_19_dentro articolo

 

{loadposition carta-docente}

 

Ne consegue che, ai fini dell’individuazione del Giudice munito di giurisdizione, occorre individuare, precisa sempre dirittoscolastico.it,  il petitum della causa: se oggetto della domanda è la richiesta di annullamento dell’atto amministrativo generale o normativo (il decreto ministeriale) la giurisdizione in questo caso è devoluta al giudice amministrativo; se diversamente la domanda è volta all’accertamento del diritto del singolo docente all’inserimento nella graduatoria, la giurisdizione va attribuita al giudice ordinario, il quale può disapplicare l’atto amministrativo presupposto (il decreto ministeriale).

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese