Home Attualità I docenti vincolati esclusi dalla procedura straordinaria di immissione in ruolo

I docenti vincolati esclusi dalla procedura straordinaria di immissione in ruolo

CONDIVIDI
  • Credion

I docenti vincolati 20/21, cioè assunti il primo settembre 2020, a differenza di quelli che sono stati assunti quest’anno con la procedura ordinaria, da Graduatorie di Merito e da GAE, con decorrenza 1.9.2021, e di tutti gli altri docenti assunti in data precedente al primo settembre 2020, non potranno partecipare alla procedura straordinaria di immissione in ruolo 21/22, su posto comune e di sostegno, pur avendone i requisiti previsti dalla legge  106/2021, ed essendo altresì presenti in GPS di prima fascia o negli elenchi aggiuntivi per altre classi di concorso o tipologie di posto rispetto a quello di attuale titolarità.

Ad impedire a questi docenti di presentare domanda dal 10 al 21 agosto è la procedura stessa della stabilizzazione straordinaria da GPS di prima fascia e da elenchi aggiuntivi che prevede per il 21/22 l’attribuzione di un contratto a tempo determinato annuale al 31 agosto sui posti di organico di diritto residuati dopo l’immissione in ruolo ordinaria che si sta ultimando in questi giorni.

Icotea

Gli insegnanti di ruolo vincolati, per effetto della legge 159/2019, non  possono accettare per tre anni supplenze annuali, ai sensi dell’art. 36 del CCNL per altra classe di concorso o tipologia di posto.
Potranno invece partecipare alla procedura straordinaria di immissione in ruolo i docenti per i quali è prevista una deroga al vincolo dalla stessa legge 159, e cioè i docenti di cui all’articolo 33, commi 3 e 6, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, purché le condizioni ivi previste siano intervenute successivamente alla data di iscrizione ai rispettivi bandi concorsuali ovvero all’inserimento periodico nelle graduatorie di cui all’articolo 401 del  testo unico. (GAE provinciali).

Così  i docenti vincolati e solo loro saranno tagliati fuori dalla procedura straordinaria di immissione in ruolo 21/22 da GPS prevista dalla legge  106/2021.
Una disparità  di trattamento per le OO.SS. che avevano chiesto una deroga, affinché questi docenti potessero stipulare un contratto a tempo determinato (ex art 36) al fine di partecipare alla procedura di stabilizzazione straordinaria 21/22 dalla quale ora sono esclusi.