Home Didattica I ‘maestri’ Lodi e Rodari: Indire dedica loro due ambienti virtuali a...

I ‘maestri’ Lodi e Rodari: Indire dedica loro due ambienti virtuali a Didacta 2021

CONDIVIDI

Due centenari importanti, quello della nascita di Gianni Rodari, appena concluso nel 2020, e quello di Mario Lodi, che sarà celebrato nel febbraio 2022, saranno al centro di diverse iniziative nell’avvio di fiera Didacta 2021. Indire dedica due spazi web ai due autori, nelle rispettive pagine specifiche, grazie a materiali documentari di varia tipologia che sono pensati per i docenti, che intendono ricostruire la trama di riflessioni teoriche e di concrete posizioni civili e politiche riguardo la scuola, che spesso furono tra i due sinergiche e reciproche.
Rodari e Lodi, due ‘maestri’ che svilupparono idee e riflessioni sull’ambito formativo, sul rapporto con i bambini, con le famiglie, sul ruolo della scuola; ciò che li lega è la volontà di ridisegnare il rapporto adulti-bambini, elemento che viene sviluppato nella scuola, in prospettiva democratica. I due maestri avevano in mente un’educazione nuova direzionata in senso antiautoritario, ispirata alla libertà decisionale e all’auto-determinazione e finalizzata ad una ‘società nuova’.

Rodari e Lodi: due innovatori

Entrambi sono stati innovatori con un occhio molto attento non solo al mondo scolastico, ma anche a quello dell’estetica letteraria, cercando di evitare alla loro scrittura le trappole ideologiche, ma al contempo tentando un’operazione culturale dall’incisività altamente politica.
A Rodari e Lodi viene dedicata la prossima edizione di Didacta 2021, per rendere omaggio a chi con la propria opera seppe ribadire che la scuola non è solo il luogo gerarchico in cui i maestri insegnano e gli alunni imparano, ma è uno spazio ampio che comprende tutto (genitori, maestri, alunni, territorio) e che, infine, è, soprattutto, organo costituzionale con un imprescindibile ruolo nella costruzione della società democratica.

Icotea

Gli spazi virtuali

Il lavoro allo Spazio Rodari | 100 anni di Fantasia Fantastica è iniziato ad ottobre 2020, in una collaborazione tra Indire e un gruppo di studenti dell’ITT “G. Chilesotti” di Thiene (Vicenza), laddove, dicono i ricercatori Indire, la scoperta di Rodari è divenuta occasione per attivare un laboratorio didattico di storia, letteratura ed informatica. In questo spazio web abbiamo reso accessibili materiali vari: note biografiche illustrate, letture ad alta voce, strisce animate, interviste a studiosi e ad amici e un ciclo di Webinar per la formazione docente circa l’opera, il pensiero di Rodari e alcune sue riletture a partire dalle istanze della scuola contemporanea.
A questo si aggiunge il rimando ad un’altra iniziativa Indire: il ciclo di webinar pensati dai ricercatori delle Piccole scuole e intitolati ‘Spaesi: atlante di geografia fantastica’. In questa sezione, alla quale è possibile accedere attraverso le registrazioni degli incontri, perché appena conclusa, ci si è focalizzati sul tema della scrittura a distanza: le esperienze degli insegnanti che Indire ha documentato, i tutorial di applicazioni e ambienti online, le soluzioni per mettere tutti gli alunni nella condizione di partecipare. A queste iniziative si accompagna anche un ciclo di webinar tenuti da due studiose di Gianni Rodari, Vanessa Roghi, storica e autrice di Lezioni di Fantastica (in corso di pubblicazione) e Ilaria Capanna, curatrice della Biblioteca privata della Famiglia Rodari, organizzati per consentire ai partecipanti di entrare nella Grammatica della fantasia in modo da utilizzarla per attraversare più discipline e comporre filastrocche, poesie, racconti.

Il secondo ambiente Web Spazio Lodi | 100 anni di pedagogia rivoluzionaria (indire.it) prende avvio adesso, per arrivare fino al 2022, anno del centenario della nascita di Mario Lodi, con una molteplicità di materiali che saranno via via caricati; In questo ambiente virtuale, grazie al contributo del Comitato Promotore del Centenario e l’Associazione Casa delle Arti e del Gioco – Mario Lodi, sono per adesso resi accessibili le note biografiche illustrate, una gallery di fotografie e disegni, letture ad alta voce, interviste e un primo calendario di cicli di incontri preparatori, che cominceranno a partire dal 3 giugno 2021.

pubbliredazionale in collaborazione con INDIRE