Home Attualità Il calcio femminile di Locri chiude per minacce. Giannini: “Vicinio alle ragazze”

Il calcio femminile di Locri chiude per minacce. Giannini: “Vicinio alle ragazze”

CONDIVIDI

Chiuso per minacce. La società di calcio femminile a 5 «Sporting Locri», impegnata nel campionato nazionale di serie A di categoria, chiude i battenti a causa di messaggi minatori rivolti al presidente della Asd, alla sua famiglia e ad altri dirigenti. Il presidente Armeni ha denunciato il fatto ai carabinieri e alla Digos che indagano per individuare gli autori delle intimidazioni: ma intanto la Locri non tornerà in campo, ha spiegato il presidente.

Il campionato intanto è fermo per la pausa natalizia e riprenderà il 10 gennaio quando il Locri dovrebbe ospitare la Lazio. Una gara che, al momento, non si disputerà. Il prefetto di Reggio Calabria ha reso noto di aver disposto «adeguate misure di protezione» nei confronti della dirigenza della Sporting Locri. Gli stessi dirigenti saranno sentiti nei prossimi giorni in sede di Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal Prefetto.

Icotea

«Vicini alle ragazze di #Locri. Vi vogliamo in campo!», ha scritto in un tweet il ministro dell’ Istruzione Stefania Giannini, in segno di solidarietà con le atlete.