Home Personale Il dirigente scolastico e le sue non sempre adeguate competenze giuridico-amministrative

Il dirigente scolastico e le sue non sempre adeguate competenze giuridico-amministrative

CONDIVIDI

La dirigenza scolastica si trova ad affrontare nuove sfide per il futuro. Sfide che riguardano il campo della didattica ma toccano anche altri campi della pubblica amministrazione atteso il ruolo manageriale che essi occupano soprattutto se si guarda alla scuola non solo come centro di formazione ma anche come punto di riferimento della vita istituzionale di un territorio.

copDS

Non fa meraviglia dunque se gran parte delle attività che il DS esercita occupino questioni giuridico-amministrative delle organizzazioni di cui essi hanno la responsabilità.

Icotea

“Il dirigente scolastico e le sue competenze giuridico-amministrative” è l’opera di Vito Tenore, Magistrato della Corte dei Conti e professore presso la scuola nazionale della Pubblica Amministrazione che viene incontro all’esigenza di offrire un valido strumento ai dirigenti per lo svolgimento del proprio lavoro.

L’opera di Vito Tenore che in passato ha occupato diversi ruoli nella magistratura (ordinaria, militare e contabile) ed è autore di numerosi studi in diritto penale, civile, amministrativo e legislazione scolastica, si apre con la presentazione di Giorgio Rembado, presidente dell’ANP e si avvale dei contributi di Sabrina Bono, Alessandro Dapas, Luciano Greco, Laura Patella, Paolo Piantedosi, Angela Razzino, Antonio Viola e Luigi Viola, tutte firme prestigiose di autorevoli esponenti istituzionali sia dell’amministrazione scolastica che della magistratura contabile e amministrativa.

 

{loadposition carta-docente}

 

L’opera mira, come si legge in copertina, “a fornire ai dirigenti scolastici, novelli manager delle istituzioni scolastiche autonome, un chiaro affidabile ed aggiornato quadro delle più rilevanti questioni giuridico-amministrative che interessano le strutture di cui sono al vertice”.

L’esposizione è molto chiara e sono evitati i tecnicismi del linguaggio giuridico. Un aspetto importante quest’ultimo che evidentemente mira a colmare la disattenzione per un irrobustimento nella figura del dirigente scolastico delle competenze nel campo del diritto come a nostro giudizio avviene sia nella fase del reclutamento, formazione e aggiornamento di tale figura.

Il volume permette di analizzare le recenti norme in materia amministrativa analizzando la migliore dottrina e giurisprudenza. Gli argomenti trattati sono diversi e sono sviluppati per fornire davanti a casi pratici un manuale per il dirigente scolastico attraverso il quale orientarsi per la soluzione di problematiche giuridiche.

“Il testo, – si legge inoltre nella conclusione della presentazione – frutto della pluriennale esperienza professionale, gestionale, giudiziaria e didattica dei suoi autori in seminari e corsi a favore dei dirigenti scolastici organizzati dal MIUR e da diversi istituti di formazione, è infine un validissimo ausilio per tutti coloro che intendono prepararsi per sostenere il concorso per il reclutamento di dirigenti scolastici e/o dirigenti tecnici”. 

 

{loadposition facebook}