Home Archivio storico 1998-2013 Esami di Stato Il telefonino? Al seguito, per il 62% degli esaminandi

Il telefonino? Al seguito, per il 62% degli esaminandi

CONDIVIDI
  • GUERINI

Sembra proprio che il 62% degli studenti, che fra non molto dovrà affrontare le prove scritte agli esami di stato, non sia minimamente disposto a lasciare a casa o consegnare alla commissione il fedele cellulare.
 In un modo o nell’altro, con una furbata o l’altra, un espediente o l’altro,  ma al telefonino non si rinuncia.
 Un sondaggio in collaborazione con Swg, dice il sito Studenti.it, ha rilevato che il 62% dei maturandi cercherà di tenere un cellulare con sé durante gli esami. “Di questi il 47% per cercare risposte sul web mentre il 63% per comunicare con l’esterno.” 
Esterno che per solo il 5% degli interevistati  è rappresento dai familiari. 
Al sondaggio hanno partecipato 1.418 studenti dell’ultimo anno delle secondarie superiori, la maggior parte dei quali ha dichiarato appunto che non è diposto a fare a meno del telefonino durante gli esami e che lo terrà nascosto da qualche parte per cercare aiuto.
Alla domanda se qualcuno cercherà aiuto dall’esterno alla seconda prova scritta, il 47% ha riposto che “tenterà di tenere con sé il cellulare” per usarlo a  cercare tracce e soluzioni dal web, come la seconda prova scritta merita, mentre solo il 10% invece lo userà per fare intervenire, via etere, un familiare. 
Poco struttati a quanto sembra gli amici ai quali, sempre per telefonino, si rivolgerà uno sparuto 5%. 
Solo la minoranza degli studenti, il 37%, si affiderà invece alla propria preparazione e alle proprie capacità, senza tuttavia pentirsi subito dopo di non aver tentato, come la maggioranza dei propri compagni, una cavalcata fortunosa sulle onde intasate dell’etere scolastico.