Home Attualità Incidenti a scuola, la responsabilità non è sempre del personale o dell’istituto

Incidenti a scuola, la responsabilità non è sempre del personale o dell’istituto

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Sulla questione della responsabilità della scuola nei confronti degli alunni che si fanno male in questo periodo stiamo scrivendo diversi articoli, proprio per fare chiarezza sulle varie situazioni, che richiedono di volta in volta un’interpretazione giuridica diversa.

 

SENTENZA DELLA CASSAZIONE

Anche la Corte di Cassazione, si legge su Italia Oggi, ha emesso un sentenza pilota, che va a confermare quello che avevano stabilito i Tribunali di Milano e la Corte d’appello: in caso di incidente degli alunni, la scuola non è sempre responsabile.

ICOTEA_19_dentro articolo

La sentenza 22800/2017 del 29 settembre, rigetta infatti il ricorso dei genitori di una bambina, che si era fatta male cadendo durante la ricreazione a scuola, condannando i genitori a rifondere le spese per la causa alla compagnia di assicurazione della scuola.

NESSUNA IRREGOLARITÀ E NESSUNA NEGLIGENZA DEL PERSONALE

I giudici hanno accertato che la caduta dell’alunna non è imputabile ad difetto della struttura o alla negligenza del personale della scuola, ma l’incidente ha avuto carattere accidentale (la bambina ha urtato il cordolo in cemento della rampa dei disabili).

I due parametri di riferimento in questi casi sono la presenza di irregolarità e/o pericolosità della struttura e la corretta vigilanza da parte del personale docente.
Quindi, per indicare come responsabile la scuola per l’incidente dell’alunno, è necessario provare che almeno uno dei due parametri sopracitati sia valido.

E in questo caso, la Corte ha accertato sia l’assenza di irregolarità nella struttura scolastica, sia, in base alla dinamica dell’incidente, un negligenza da parte del personale, che non avrebbe potuto fare nulla per evitare l’incidente.

Preparazione concorso ordinario inglese