Home Alunni IoStudio: la Carta dello Studente torna in classe promossa a IoStudio Postepay

IoStudio: la Carta dello Studente torna in classe promossa a IoStudio Postepay

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Io Studio – la Carta dello Studente è pronta al ritorno tra i banchi con tante novità: 1.700.000 le carte che verranno distribuite nel corso del nuovo anno scolastico a tutti gli studenti delle scuole secondarie di II grado. Tutte le carte, in distribuzione a partire dal nuovo anno scolastico 2015/2016, avranno anche la funzione prepagata. La carta dello Studente, il badge nominativo che attesta lo status di studente per i ragazzi in Italia e all’estero, è integrata con una carta prepagata Postepay. La carta IoStudio Postepay agevola gli studenti e le loro famiglie nelle spese di tutti i giorni grazie alle convenzioni strette da Miur e Bancoposta con quasi 50.000 esercenti. Sconti per l’acquisto di libri e materiale scolastico, software e tecnologia, ma anche per viaggi e musei.

{loadposition m-io-studio}

La IoStudioPostepay Visa, nata dalla collaborazione di BancoPosta e Miur, si colloca tra le iniziative di educazione finanziaria dei ragazzi e di promozione dell’utilizzo della moneta elettronica lanciate dal Ministero.

ICOTEA_19_dentro articolo

Il curriculum vitae di IoStudio Postepay, la carta di riconoscimento prepagata per tutti gli studenti

Nata nel 2008 come badge di riconoscimento degli studenti IoStudio – la Carta dello studente già dall’anno successivo con l’apertura del portale dedicato, consegna a tutti gli studenti un’identità digitale sul portale Miur.

Chiunque porti con sé la IoStudio può accedere a offerte dedicate, pensate per offrire agli studenti agevolazioni e sconti nell’ambito della cultura e dell’educazione.

Nel 2013, grazie alla sinergia con il Gruppo Poste Italiane, la IoStudio diventa una carta prepagata del circuito Visa, abilitando tutti i ragazzi che frequentano la scuola secondaria di II grado a pagare le proprie spese con una carta sicura, pratica e veloce sia in Italia sia all’estero.

Preparazione concorso ordinario inglese