Home Alunni Iscrizioni 2022/23, a cosa serve Scuola in Chiaro

Iscrizioni 2022/23, a cosa serve Scuola in Chiaro

CONDIVIDI
  • Credion

Con la nota 29452 del 30 novembre 2021 si entra ufficialmente nel vivo delle iscrizioni al prossimo anno scolastico 2022/23.

Le domande di iscrizione alle classi prime dovranno essere presentate dal 4 al 28 gennaio 2022 in modalità telematica (ad esclusione della scuola dell’infanzia).

Icotea

SCARICA LA NOTA

Per la scelta della scuola, le famiglie hanno a disposizione l’applicazione Scuola in Chiaro in un’app, grazie alla quale, a partire da un QR Code dinamico associato ad ogni singola istituzione scolastica (e accessibile dal portale Scuola in Chiaro) viene data la possibilità di accedere alle principali informazioni sulla scuola e di raffrontare alcuni dati con quelli di altre scuole del territorio.

All’interno del portale, è possibile visionare il Rapporto di Autovalutazione (RAV), documento che offre più livelli di approfondimento, da un profilo generale di autovalutazione fino alla possibilità di analizzare i punti di forza e di debolezza della scuola con una serie di dati e analisi.

Nello specifico, tramite l’applicazione vengono fornite informazioni riguardanti i risultati scolastici, i risultati a distanza, le strutture scolastiche e anche informazioni sui progetti attivati nell’ambito dei Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO), sulle attività previste in relazione al Piano Nazionale per la Scuola Digitale (PNSD), sui servizi on line resi disponibili dalla scuola.

Inoltre, vengono prospettati i quadri orario inseriti nel sistema informativo (Gestione anno scolastico/Quadri orario) e che la scuola ha pubblicato nella sezione “Offerta formativa” della piattaforma PTOF.

Per l’utilizzo dell’applicazione è necessario che l’utente sia preliminarmente fornito di una app per leggere i QR Code (sono disponibili app gratuite per i diversi sistemi operativi).