Home Archivio storico 1998-2013 Generico “La conoscenza è un valore sociale”

“La conoscenza è un valore sociale”

CONDIVIDI
  • Credion

La relazione introduttiva al congresso "La conoscenza è un valore sociale – Perché le persone e le comunità siano protagoniste nel mondo della globalizzazione e nel proprio territorio" sarà curata da  Vittorio Cogliati Dezza, responsabile nazionale del settore  Scuola e Formazione di Legambiente.  La prima sessione del congresso, che si svolgerà, a partire dalle ore 10.00 di venerdì 3 ottobre, al Centro Congressi Cavour di Roma (Via Cavour, 50/a), riguarderà il tema "Dopo Cancun: l’istruzione tra merce e valore sociale, il caso Italia": interverranno Marcello Cini, docente all’Università "La Sapienza" di Roma e rappresentante del Comitato scientifico di Legambiente, Domenico De Masi, docente alla facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università."La Sapienza" di Roma, Roberto Della Seta, coordinatore della segreteria nazionale di Legambiente, Grazia Calcherutti, cha fa parte dell’Ufficio di Coordinamento nazionale – Settore Scuola e Formazione di Legambiente.
Nella seconda sessione del congresso (ore 15.00) sarà approfondito il tema "Educazione ed apprendimento, dentro e fuori la scuola" ed interverranno Clotilde Pontecorvo (facoltà di Psicologia dell’Educazione, Università "La Sapienza" di Roma), Franco Salcuni (Legambiente – Scuola e Formazione, Ufficio di Coordinamento Nazionale), Marco Rossi Doria (Progetto "Chance. Maestri di strada"  di Napoli),  Bruno Losito (Legambiente – Comitato Scientifico), Anna Maria Aiello (facoltà di Psicologia, Università La Sapienza di Roma), Marco Braghero (Peacewaves).

Sono previsti, inoltre, interventi di associazioni professionali, sindacati, rappresentanti dei partiti, personalità del mondo della cultura, della scuola, della formazione.A coloro che parteciperanno al convegno sarà rilasciato regolare attestato di partecipazione. Per maggiori informazioni rivolgersi alla Segreteria del settore Scuola e Formazione di Legambiente (tel. 06/86268350; e-mail
[email protected], cliccabile da "Ulteriori approfondimenti").