Home Personale La docente meritevole si indigna per la pagellina del bonus

La docente meritevole si indigna per la pagellina del bonus

CONDIVIDI
  • Credion

Una docente di inglese di lunga e navigata esperienza si indigna per avere ricevuto un miserevole bonus di 350 euro e relativa pagellina.

La docente, che insegna da oltre 30 anni, possiede diversi titoli ed è formatrice di docenti della sua stessa disciplina: si è trovata premiata dalla sua dirigente scolastica, con un decreto che giustifica il suo bonus e che però la giudica professionalmente.

Icotea

La docente meritevole si indigna di avere ricevuto, all’interno di un decreto protocollato dalla segreteria della scuola, una pagellina per la motivazione del suo bonus per la valorizzazione dei docenti. Ci invia la foto della sua pagellina, commentando amareggiata che la Ds l’avrebbe definita insufficiente nella responsabilità professionale:

pagella

La professoressa meritevole avrebbe totalizzato 5 su 9 in qualità dell’insegnamento, 6 su 9 in risultati ottenuti e 2 su 6 in responsabilità.

Dalla pagellina che abbiamo su riportato, si potrebbe dire che una docente irresponsabile è stata premiata con la cospicua somma di 350 euro annui.

Ma il pagellino rivolto ai docenti ha suscitato perplessità danche a parte di altri docenti meritevoli.

 

{loadposition carta-docente}

 

 

La domanda che ci poniamo è: Ma la Ds si è resa conto di avere dato delle insufficienze alla docente, valutandola 2 punti su 6 alla voce responsabilità? E poi c’è da pensare, quali voti sono stati dati ai docenti non meritevoli?

La stessa dirigente scolastica in fase di informativa successiva ha fatto vedere ai sindacati la classifica dei docenti meritevoli con relative pagelle e punteggi.

Il problema delle classifiche e delle pagelline è stato praticato in alcune scuole, procurando reazioni avverse tra il corpo docente. Ed anche, come in questo caso, vera indignazione personale tra i docenti premiati.

In alcuni casi la valorizzazione del merito dei docenti si è rivelata una vera e proria mortificazione per gli insegnanti: sia per quelli esclusi ma anche, come in questo caso, per quelli individuati come i meritevoli.

{loadposition facebook}