Home Attualità La DS Elena Centemero presenta un interessante progetto ASL

La DS Elena Centemero presenta un interessante progetto ASL

CONDIVIDI

L’Alternanza Scuola Lavoro non è sempre, come a volte viene descritta dalle cronache, una perdita di tempo o lo sfruttamento minorile da parte di alcune aziende, ma laddove, come nel caso dell’Istituto di istruzione Superiore “Vanoni” di Vimercate, c’è un Dirigente scolastico attento ai problemi di parità tra uomini e donne e di violenza sulle donne, potrebbe rappresentare un’interessante opportunità di crescita come nel caso del progetto “Roles in progress” presentato dalla DS Elena Centemero già responsabile scuola di Forza Italia.

Presentazione Progetto ASL “Roles in progress”

Il giovedì 06 dicembre alle ore 9.30, in aula audiovisivi dell’Istituto di Istruzione Superiore “Vanoni “ di Vimercate (MI), si è tenuto un incontro-conferenza con la presenza dell’assessore di Regione Lombardia alle Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità Silvia Piani, della Dirigente Scolastica prof.ssa Elena Centemero, della prof. ssa Maria Cristina Gatto e alcuni rappresentanti dell’associazione Sloworking e di Energy Park, per la presentazione del progetto ASL “Roles in Progress”, finanziato da Regione Lombardia.

L’obiettivo principale di questo progetto di Alternanza Scuola Lavoro è quello di far sì che la formazione sul genere e sulle pari opportunità diventi parte integrante delle competenze dei lavoratori di oggi e di domani. La Preside Centemero ha ritenuto molto importante avviare questo progetto nella sua scuola perché crede molto importante trattare questo tema tra i più giovani, in modo che gli stessi ragazzi possano diventare a loro volta dei peer education su una problematica sociale molto diffusa come la violenza sulle donne e la mancanza delle pari opportunità.

ICOTEA_19_dentro articolo

Nella conferenza tenutasi nell’Istituto di Istruzione Superiore “Vanoni “di Vimercate si è potuto cogliere lo spirito innovativo e veramente utile del progetto, volto a educare i giovani al rispetto verso gli altri e a garantire, anche nei percorsi lavorativi, le pari opportunità a tutti. Come sostiene l’Assessore Silvia Piani nel mondo del lavoro di oggi esistono delle vere e proprie discriminazioni sulle donne, come per esempio quello rappresentate dalle ragazze che hanno un figlio e fanno fatica a inserirsi nel mondo lavorativo, dunque, l’assessore alle Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità della regione Lombardia si è detta molto interessata a finanziare il progetto “Roles in progress” e a riproporre il concorso nelle scuole volto a creare il logo della campagna “Non sono sola” e ha fatto visita alle classi coinvolte nel progetto insieme all’associazione Sloworking