Home Attualità La Ds, dopo la chiusura delle indagini della Procura, dichiara un suo...

La Ds, dopo la chiusura delle indagini della Procura, dichiara un suo possibile trasferimento

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Purtroppo fare la Dirigente Scolastica in certi territori non è facile e a volte si paga anche in prima persona. Il territorio è quella della piana di Gioia Tauro provincia di Reggio Calabria, la scuola è il Liceo Scientifico “Piria” di Rosarno.

INDAGINI DELLA PROCURA DI REGGIO CALABRIA COINVOLGONO DS

Poco prima delle ultime festività di Natale, la Procura della Repubblica di Reggio Calabria aveva chiuso le indagini preliminari sul caso “Gerbera Gialla”, infatti come riportato dal Corriere della Calabria, e anche da altre testate giornalistiche on line che a loro volta hanno riportato dei lanci di agenzie di stampa, il procuratore aggiunto Dott.Gerardo Dominijanni e il pm Sara Amerio, avevano contestato alla presidente di Riferimenti (associazione antimafia), la Dott.ssa Musella, di essersi appropriata di 32mila euro dell’associazione.

ICOTEA_19_dentro articolo

Nell’inchiesta, è ancora riportato nel Corriere della Calabria, era finita anche la Dirigente Scolastica Prof.ssa Maria Rosaria Russo dell’Istituto d’Istruzione Superiore “R.Piria” di Rosarno, per lungo tempo vicepresidente di Riferimenti e storico braccio destro di Musella. Proprio in questa veste Russo sarebbe finita sotto indagine e il 17 gennaio si è vista recapitare l’avviso di conclusione.

LA DIRIGENTE SCOLASTICA COMUNICA LA SUA VICENDA ALLA COMUNITA’ SCOLASTICA

La DS, che sappiamo essere stata anche una brava docente di Italiano e latino, è sempre stata dedita alla crescita culturale e formativa dei suoi studenti, ha ritenuto opportuno comunicare ai suoi docenti il problema che la vede coinvolta. Infatti, il 17 gennaio ha fatto, davanti al suo corpo docente, le sue dichiarazioni nell’auditorium del “Piria” di Rosarno, raccontando anche particolari della sua vita personale e affettiva. La Dirigente in questo incontro, che dovrebbe essere pubblicato integralmente con un video su youtube, ha detto che nel prossimo anno scolastico, il 2018/2019, potrebbe essere trasferita d’ufficio oppure potrebbe essere lei stessa a chiedere trasferimento.

I docenti della scuola e le persone che conoscono la Dirigente Russo, si augurano che possa dimostrare la sua completa estraneità dai fatti contestati. E possa, in futuro, anche se in altra scuola, riprendere la sua attività dirigenziale nella sua scuola.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese