Home Alunni La legge sul divieto del panino da casa tratta da un discorso...

La legge sul divieto del panino da casa tratta da un discorso di Confindustria

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Duro attacco d’accusa de Il Fatto Quotidiano contro il recente provvedimento approvato dal Parlamento su panini e mense. Il disegno di legge è stato scritto con il “copia e incolla”.

La fonte originale del provvedimento è il discorso di Carlo Scarsciotti, presidente di Angem (Aziende della ristorazione collettiva) e presidente di Food Service Europe. Il disegno di legge viene depositato il 4 agosto 2015 e vede tra i firmatari anche Valeria Fedeli, allora vice-presidente del Senato.

 

ICOTEA_19_dentro articolo

{loadposition carta-docente}

 

La relazione illustrativa – riporta il quotidiano – è una sorta di riassunto, quando non una vera e propria scopiazzatura dell’intervento del presidente di Angem.

Il disegno di legge – lo ricordiamo – è stato approvato in via definitiva dal Senato e vieta il “panino da casa” facendo diventare i servizi di ristorazione scolastica, parte integrante delle attività educative. L’interessere delle imprese sulla refezione scolastica è noto dato che si parla di volume d’affare da 1,25 miliardi di euro grazie a 380 milioni di pasti all’anno per 2 milioni di studenti (dati Anci).

 

Screenshot 1

Preparazione concorso ordinario inglese