Home Generale La moglie di Renzi, accetta una supplenza di 4 ore a Pontassieve

La moglie di Renzi, accetta una supplenza di 4 ore a Pontassieve

CONDIVIDI
  • Credion

Anche quest’anno Agnese Landini, la moglie del presidente del Consiglio Matteo Renzi, è tornata dietro la cattedra: il settimanale ‘Chi’ ha riportato che la Landini ha ottenuto, tramite graduatoria d’istituto, un incarico da un liceo scientifico e tecnico sociale di Pontassieve (Firenze), a poca distanza da casa. Si tratta di una supplenza di appena quattro ore settimanali, comunque sufficienti a mantenere i 12 punti annuali massimi utili all’aggiornamento delle graduatorie.

Nel marzo scorso, Agnese Landini, docente precaria, aveva chiesto l’aspettativa dall’incarico di insegnante di italiano e latino all’educandato Santissima Annunziata di Firenze, ma a settembre si era presentata alla convocazione dei docenti precari per l’assegnazione delle supplenze annuali nelle scuole medie e superiori della Provincia di Firenze.

Icotea

Il settimanale ‘Chi’ ha anche pubblicato “in esclusiva le immagini del primo giorno di scuola della moglie del premier, il suo impegno lavorativo consiste per il momento in quattro ore settimanali di supplenza di italiano e latino”. ‘Chi’, spiega ancora la nota, “pubblica anche una foto scattata nel settembre scorso, quando la moglie del premier, che ha sempre ribadito la sua volontà di continuare a insegnare, si era presentata, insieme con tutte le colleghe insegnanti precarie, al liceo Russell Newton di Scandicci dove erano state assegnate le supplenze annuali per le scuole della provincia di Firenze. In quell’occasione, però, Agnese Landini era tornata a casa a mani vuote”.