Home Estero La scuola della violenza: morto Braithwaite

La scuola della violenza: morto Braithwaite

CONDIVIDI

Lo scrittore statunitense Edward Ricardo Braithwaite, autore del bestseller “To Sir, With Love”, che ispirò il film “La scuola della violenza” (1967), interpretato dall’attore Sidney Poitier e diretto da James Clavell, è morto.

La morte è avvenuta lunedì scorso in un ospedale di Rockville, nel Maryland e lo scrittore aveva 104 anni, come riferisce il “Washington Post”. Il suo romanzo autobiografico è stato tradotto in sedici lingue e in italiano è apparso con il titolo “I miei fratelli bianchi” dall’editore

Icotea

Longanesi. Per molti anni il suo libro fu censurato nel Sudafrica dell’apartheid.

Il film, tratto dal romanzo, racconta di un laureato di colore disoccupato, l’afroamericano Braithwaite (nel film Mark Thackeray, interpretato da Sidney Poitier), che alla fine degli anni ’40 accetta il posto di insegnante in una scuola superiore problematica alla periferia di Londra, che non poche noie aveva procurato ai colleghi a causa dei vivacissimi studenti che la frequentavano. Col tempo il docente ne conquista la stima puntando sul loro senso di dignità e responsabilità.

 

{loadposition corso-leggere-arte}

 

Anche il futuro scrittore all’inizio trovò molte difficoltà a farsi comprendere e rispettare dai ragazzi, soprattutto a causa del colore della sua pelle, che però, dopo qualche tempo, gli detterò fiducia.

Dopo sette anni di insegnamento nella scuola londinese, nel 1960 Braithwaite iniziò la carriera diplomatica e si trasferì a Parigi per lavorare all’Unesco. Ha poi insegnato in varie università americane e nel 1996 si è stabilito a Washington. E’ autore di una decina di libri.