Home Attualità La scuola secondo Marco e Matteo. Il bilancio sul Governo di Vivalascuola

La scuola secondo Marco e Matteo. Il bilancio sul Governo di Vivalascuola

CONDIVIDI

A conclusione dell’anno scolastico,  vivalascuola fa un bilancio dell’anno scolastico 2018-2019 che è anche un bilancio della politica scolastica del governo in carica, sul quale viene dato un giudizio poco lusinghiero, e per due motivi:  

  1. Questo governo è stato quantomai piatto e grigio, e la scuola è stata poco presente nelle sue preoccupazioni. Per fortuna: perché, ormai lo sappiamo, di questi tempi e con questi politici, a ogni nuova riforma, è un nuovo danno. Tanto che, quando un ministro ha annunciato di voler procedere a una riforma della scuola, si è sollevato un coro di “No, per carità!.
  2. Ma questo è stato un anno scolastico grigio e piatto anche per gli insegnanti, fatta salva la doverosa fiammata di solidarietà alla prof.ssa Dell’Aria. Ci sono insegnanti, protagonisti delle lotte contro le ultime riforme della scuola, da Moratti a Renzi, che hanno taciuto perché si aspettavano un “cambiamento” da un governo composto anche dal Movimento 5 Stelle.

In ogni caso, si legge sempre su Vivalascuola, già dal programma di governo si capiva bene che la scuola non sarebbe stata tra le principali preoccupazioni dell’alleanza Lega-5Stelle, mentre i veri, costanti problemi della scuola italiana non sono stati affrontati e disattese, finora, pure le promesse lanciate durante la campagna elettorale.

Sulla puntata del sito ci sono anche consigli di lettura per l’estate, buoni propositi e un programma di autogoverno per la scuola.

ICOTEA_19_dentro articolo