Home Attualità La sicurezza a scuola passa anche sui tacchi e i sandali, e...

La sicurezza a scuola passa anche sui tacchi e i sandali, e la preside li vieta

CONDIVIDI
  • Credion

Il dirigente scolastico del liceo scientifico “A. Volta”, che ha sede a Francavilla, nel suo intento di tutelare chi lavora a scuola ha posto l’obbligo di calzature sicure negli ambienti scolastici per tutto il personale.

Il decreto legislativo a cui fa riferimento la nota del dirigente è quello del 2008 n.81, che ha subito diversi aggiornamenti di cui l’ultimo ad aprile, e che trova applicazione anche nelle scuole e nelle università.

Icotea

La scuola non è luogo sicuro, anzi

E infatti, stando alle notizie che si susseguono, la scuola non sembrerebbe luogo sicuro.

Per questo –pubblica Il Messaggero- la dirigente ha applicato la norma raccomandando tutto il personale di «utilizzare idonee calzature in tutti gli edifici scolastici e pertinenze. Si raccomanda di non utilizzare calzature con tacco superiore a sei centimetri di tipo stretto e/o a spillo, sandali infradito e comunque con caratteristiche non sufficienti di stabilità, ruvidità della suola, comfort, protezioni delle dita e talloni. Devono essere chiuse».

Ma c’è pure il suggerimento sanitario

La nota si conclude ricordando che oltre al problema della sicurezza c’è un aspetto inerente alla salute in quanto l’utilizzo di calzature con tacchi alti provoca sollecitazioni all’apparato muscolo scheletrico.