Home Archivio storico 1998-2013 Generico “La via della carta”

“La via della carta”

CONDIVIDI
  • GUERINI

La tradizione della carta nasce in Toscana nel XV secolo ed ancora oggi ha grande rilievo, tanto che, sulla base della normativa nazionale, la Regione Toscana, qualche anno fa, ha istituito il primo Distretto Cartario d’Europa. Si tratta di un’area che comprende 130 aziende con 6.100 addetti.
Tradizione e innovazione tecnologica, arte e industria si intersecano in questo filone produttivo, tanto da sviluppare l’idea della "Via della Carta", un percorso turistico "storico-industriale" che verrà presentato alla prossima Bit di Milano in una conferenza stampa organizzata dalle Agenzie per il Turismo di Lucca, Montecatini Terme – Valdinievole e Versilia. L’incontro, a cui parteciperanno anche rappresentanti degli Assessorati al turismo delle province di Lucca e di Pistoia, è fissato per lunedì 16 febbraio, alle ore 15.30, presso la sala conferenze del padiglione della Regione Toscana.
Il progetto è finalizzato alla valorizzazione integrata delle risorse del territorio: l’itinerario presenta le realtà produttive cartarie, i musei, le iniziative formative e quelle culturali, l’offerta turistica dell’area interessata.

Alcune strutture sono già esistenti: il Museo della Carta di Pietrabuona (Pescia), centro di documentazione per la lavorazione della carta e laboratorio didattico, collocato nell’antica Cartiera "Le Carte", che risale al 1485; la Cittadella del Carnevale di Viareggio, esposizione della cartapesta; le mostre di "Città Sottili: luoghi e progetti di cartone", evento culturale nell’ambito dell’architettura organizzato a Lucca all’interno della biennale "Arredare la Città".

Per la fruizione turistica sul percorso cartario, oltre alla Versilia, possono essere valorizzate le risorse ambientali delle Valli di Lima, del Pescia e del Serchio.

In fase di progettazione, invece, il "Laboratorio di Cartone", da realizzarsi a Lucca,  ed il Parco archeologico industriale nel comune di Villa Basilica, che prevede il recupero di edifici e impianti per la produzione della carta paglia.

Nell’ambito della Bit, il 16 febbraio, tra le ore 13 e le ore 15, si terranno dimostrazioni di produzione della carta e della cartapesta: saranno presenti un mastro cartaio di Pietrabuona in costume medioevale e un artista della cartapesta viareggino.

Inoltre, nei maxi schermi del padiglione della Regione Toscana saranno proiettate immagini della "Via della Carta": antiche cartiere, oggetti di design, industrie all’avanguardia, risorse ambientali, oggetti del Museo, carri del Carnevale.