Home Archivio storico 1998-2013 Notizie dalle Regioni Lazio: al via i poli formativi per l’istruzione e formazione tecnica superiore

Lazio: al via i poli formativi per l’istruzione e formazione tecnica superiore

CONDIVIDI
  • Credion
La commissione di valutazione istituita presso l’assessorato Istruzione e formazione professionale ha selezionato 13 partenariati nei settori di cui lunedì 12 febbraio 2007 sarà pubblicata la graduatoria (www.sirio.it): aerospaziale, ambiente ed energia, beni e attività culturali, chimico farmaceutico, cinema ed audiovisivo, ict, logistica, nautica, manutenzione, grafica editoriale, turismo integrato, agroindustria e agroalimentare.
Si tratta di raggruppamenti di soggetti (istituzioni scolastiche di secondo grado, enti di formazione, centri di ricerca, Università ed imprese) cui sarà affidata, in base ad una programmazione pluriennale e su obiettivi di eccellenza, la realizzazione di percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore.
I 13 poli selezionati tra 73 candidature sono interprovinciali, come la nautica, in relazione anche al distretto regionale ed al consorzio già attivati, mentre gli altri vedono coinvolte le singole province con particolare presenza in quella di Roma. Qui infatti si sperimenteranno in particolare 8 poli formativi (ambiente ed energia, beni e attività culturali, chimico farmaceutico, cinema ed audiovisivo, ict, manutenzione, nautica, turismo) mentre a Rieti nascerà il polo della logisitica, a Frosinone quello dell’aerospaziale e aeronautico, a Latina – oltre al polo sulla nautica – il polo dell’agroindustria e agroalimentare.  

“Con questa iniziativa – ha detto l’assessore all’istruzione Silvia Costa – intendiamo sperimentare anche nella nostra regione il rafforzamento più organico dell’Istruzione tecnica superiore, sulla base dell’accordo Stato-regioni del 2004, in raccordo con l’esperienza degli I.f.t.s., che vedono anch’essi oggi l’avvio di una nuova annualità. Avendo constatato la qualità di molti partenariati presentati, nonché l’interesse della regione a potenziare l’offerta formativa di qualità anche attraverso opportune integrazioni con altre proposte in graduatoria, ho intenzione di sottoporre alla giunta i settori strategici nei quali ampliare i finanziamenti e promuovere ulteriori iniziative.”- ha concluso l’assessore Costa.