Leggere libri, anzi lib(e)ri. “Una cosa divertente che non farò mai più”, il sarcastico reportage di D.F. Wallace

CONDIVIDI
  • Credion

Torna la nostra rubrica Leggere lib(e)ri, curata da Gabriele Ferrante. L’ultimo romanzo consigliato, per portare in classe tematiche avvincenti attraverso personaggi irresistibili è Una cosa divertente che non farò mai più, di David Foster Wallace, edito in Italia da Minimum fax.

Doveva essere un semplice articolo commissionato all’autore dalla celebre rivista Harper’s, è diventato un reportage narrativo in cui Foster Wallace analizza la grande industria americana del divertimento. Uno sguardo sarcastico e spietato che trasforma una grande e lussuosa nave da crociera in rotta verso i Caraibi, in un triste contenitore di migliaia di persone che si stordiscono per sfuggire, almeno per una settimana, alla paura ossessiva del decadimento fisico e della morte.

Icotea