Home Disabilità L’intelligenza artificiale al servizio dei bimbi autistici

L’intelligenza artificiale al servizio dei bimbi autistici

CONDIVIDI

Secondo alcune riviste internazionali di medicina, sarebbe stata dimostrata “l’utilità, nella pratica clinica, dell’Intelligenza Artificiale a servizio della Medicina”, in modo particolare è stato osservato  come gli algoritmi siano in grado di eseguire una diagnosi automatizzata di possibili bambini affetti da autismo con una accuratezza di oltre il 90%. 

Ma sarebbero state pure estese le capacità di calcolo degli algoritmi di Intelligenza Artificiale per l’analisi della voce, come strumento diagnostico per il riconoscimento precoce e il monitoraggio nel tempo di una grave malattia del neurosviluppo chiamata Atassia. 

Icotea

A queste scoperte si aggiunge pure la dimostrazione che questi stessi algoritmi sono capaci di prevedere il decorso clinico anche di pazienti affetti da trauma cranico. 

“Questi insieme di lavori – spiegano gli esperti – ci fanno capire l’importanza che queste metodiche avranno sempre di più nella pratica clinica di numerose branche mediche, favorendo decisioni cliniche sempre più rapide e accurate e migliorando gli attuali standard di diagnosi, cura e trattamento”.