Home Sicurezza ed edilizia scolastica L’obbligo della vigilanza per le diverse professionalità della scuola

L’obbligo della vigilanza per le diverse professionalità della scuola

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Con riferimento alle diverse professionalità che operano nella scuola, l’obbligo della vigilanza si traduce nelle seguenti azioni:

  • per i docenti, nell’obbligo di vigilare con continuità sui minori affidati e di adottare le misure di cautela e di ordinaria prudenza, per tutto il periodo di affidamento (da cinque minuti prima dell’inizio delle lezioni fino al termine delle stesse);
  • per i collaboratori scolastici, nell’obbligo di sorvegliare sui minori limitatamente ai periodi immediatamente antecedenti e successivi all’orario delle attività didattiche e durante la ricreazione e nelle situazioni regolamentate nel modello organizzativo per la sicurezza adottato nella scuola;
  • per il dirigente scolastico, nell’obbligo di adottare misure organizzative idonee ad eliminare qualsiasi fonte di rischio e a regolamentare i diversi momenti dell’attività scolastica (è il caso delle disposizioni organizzative-misure comportamentali riguardanti: pre-post-accoglienza, copertura delle classi scoperte, avvicendamento dei docenti, ricreazione, uscita da scuola, uscite – visite guidate – viaggi di istruzione …) tenendo conto di quanto deliberato in materia dal Consiglio di circolo/istituto, e di controllare il rispetto delle disposizioni impartite, secondo quanto previsto nel citato modello organizzativo per la sicurezza.

Preparazione concorso ordinario inglese