Home Alunni Lombardia, modificato il calendario scolastico regionale

Lombardia, modificato il calendario scolastico regionale

CONDIVIDI

Con una nota congiunta del 16 maggio l’U.s.r. Lombardia e la Regione Lombardia hanno comunicato la modifica per il solo anno scolastico 2014/2015 delle date di inizio delle lezioni e quella di inizio delle vacanze natalizie.

La nota modifica, quindi, parzialmente quanto contenuto nella D.G.R. n. IX /3318 del 18/04/2012 con la quale è stato approvato il calendario scolastico regionale, con efficacia pluriennale al fine di consentire agli enti territoriali un’adeguata programmazione di lungo periodo dei servizi connessi al diritto allo studio, a tutela di tutte le famiglie.

Icotea

Nello specifico, il calendario scolastico regionale definito dalla predetta D.G.R. n. 3318/2012 prevede in particolare:

  • la data di avvio delle lezioni il giorno 12 settembre per tutti gli ordini e gradi d’istruzione e per i percorsi formativi di istruzione e formazione professionale, ad eccezione delle scuole dell’infanzia che iniziano il giorno 5 settembre;
  • la data di avvio delle vacanze natalizie il giorno 23 dicembre.

Nell’a.s. 2014/2015 il 12 settembre cade di venerdì, mentre il 23 dicembre cade di martedì.

Per tali ragioni, con la nota in commento viene prevista la possibilità per le istituzioni scolastiche e formative, nella loro autonomia decisionale, di disporre gli opportuni adattamenti del calendario di istituto 2014/2015, prevedendo in particolare:

  • la data di inizio delle lezioni il giorno 8 settembre 2014 per le scuole dell’infanzia;
  • la data di inizio delle lezioni il giorno 15 settembre 2014 per tutti gli ordini e gradi dell’istruzione e per i percorsi formativi di istruzione e formazione;
  • la sospensione delle lezioni per le vacanze natalizie dal 22 al 31 dicembre 2014 e dal 2 al 5 gennaio 2015.

Tali decisioni, deliberate dal consiglio di istituto, dovranno essere comunicate agli enti territoriali competenti ad assicurare i servizi indispensabili correlati al diritto allo studio (trasporti, mensa, ecc) per la migliore realizzazione dell’attività scolastica e a tutte le famiglie interessate.

In considerazione del fatto che il calendario scolastico è stato adottato da Regione Lombardia con carattere permanente, la nota precisa che restano confermate tutte le restanti disposizioni previste dalla D.G.R. n. 3312/2012 e dalle relative circolari applicative.