Home Mobilità Maestra di Buccino da Pavia ritorna a casa

Maestra di Buccino da Pavia ritorna a casa

CONDIVIDI

Una insegnante dopo anni di precariato, con la riforma della “buona scuola” passa di ruolo ma dalla  sua provincia viene trasferita in provincia di Pavia, nonostante avesse optato per gli ambiti della sua Regione e con un punteggio di tutto rispetto

La vicenda, si legge su  lacittadisalerno.gelocal.it, finisce in Tribunale e sotto accusa il famigerato algoritmo del Miur che però viene messo sotto accusa dal giudice del lavoro del Tribunale di Pavia che accoglie  le istanze dell’insegnate salernitana, trasferendola nelle sede scolastica scelta a Potenza e condannando il Miur al pagamento delle spese legali.

L’insegnante salernitana avrà diritto a un posto in Basilicata come aveva richiesto nella domanda di mobilità.

ICOTEA_19_dentro articolo

 

{loadposition carta-docente}

 

Il giudice ha motivato la sua decisione facendo appello tra l’altro, all’articolo 30 della Costituzione che stabilisce il “diritto-dovere” dei genitori di mantenere, istruire ed educare i figli” ma anche all’articolo 31 che “tutela la maternità e l’infanzia” e al 37 che tutela il “ruolo della donna nella famiglia”.