Home I lettori ci scrivono Marsala, il giudice del lavoro annulla per due volte il trasferimento di...

Marsala, il giudice del lavoro annulla per due volte il trasferimento di un docente

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Per ben due volte, il 21/1/17 e il 14/12/2017, il giudice del Lavoro del Tribunale di Marsala ha dichiarato illegittimo il trasferimento del prof. Vincenzo  Laudicina dal Liceo Classico Giovanni XXIII di Marsala all’Istituto “ G.B. Ferrigno di Castelvetrano.

I fatti:

nel maggio del 2016, durante una riunione di contrattazione sindacale tenuta presso il liceo classico Giovanni XXIII di Marsala, alla presenza del dirigente scolastico, dott. Antonella Coppola, dei proff. Vincenzo Laudicina, Francesco Zimbone, Vincenza Abbagnato, Antonella Ottoveggio, Francesco Maggi o accadeva un episodio alquanto spiacevole.

ICOTEA_19_dentro articolo

Il dirigente scolastico, dott.ssa Antonella Coppola, dopo aver disapprovato alcune critiche riguardo il contratto d’Istituto stipulato, a parere del prof. Laudicina, (nella qualità di RSU) in sua assenza ed in una riunione fantasma, inveiva contro lo stesso minacciando di chiamare (in suo aiuto) il proprio coniuge, cosa che effettivamente avveniva.

Ed infatti,  dopo qualche minuto si presentava presso il predetto plesso scolastico, senza averne alcun titolo, il dott. Gaspare Pumilia (anestesista, coniuge della Coppola)   minacciando pubblicamente il prof. Laudicina, proferendo la seguente frase “stia attento … ti rompo il c…”

A seguito di tale spiacevole accaduto il prof. Laudicina veniva accompagnato presso il locale Pronto Soccorso dove veniva sottoposto a visite e cure del caso (lo stato di malattia perdurava per circa tre mesi).

Per tale occorso il prof. Laudicina presentava una dettagliata denuncia-querela presso la Procura della Repubblica di Marsala comprensiva anche da altre presunte violazioni commesse presso il medesimo istituto scolastico.

Tale denuncia creava due filoni investigativi:

  • il primo, relativo alla minaccia subita, si trova attualmente in dibattimento innanzi al Giudice di Pace di Marsala (p.p. 40/2017) nei confronti del dott. Gaspare Pumilia per le minacce proferite nei confronti del prof. Laudicina, costituitosi parte civile con l’assistenza dell’avv. Gaetano Di Bartolo;
  • il secondo invece è pendente innanzi al GIP presso il Tribunale di Marsala.

Non di meno, il dirigente scolastico ha ritenuto da un lato denunciare il prof. Laudicina per “presunte” minacce e dall’altro chiedere un’ispezione all’Ufficio Scolastico Regionale.

All’esito di tale ispezione (effettuata in modo unilaterale e con l’apporto di dichiarazioni a dir poco fantasiose e ed omissive, l’U.S.R. ha disposto, nel settembre del 2016, il trasferimento per incompatibilità ambientale del prof. Laudicina presso l’Istituto Ferrigno di Castelvetrano, in sovrannumero.

(Per le dichiarazioni di cui sopra e per altri fatti, il prof. Laudicina ha depositato, in data 03/11/2017, un esposto-denuncia presso la procura di Marsala e quella di Trapani di cui attende l’esisto.

Il prof. Laudicina promuoveva ricorso e successivo reclamo a tale trasferimento, ritenuto ingiusto.

Ed infatti, a pensarla così è stato anche il Tribunale di Marsala (presidente il dott. Andrea Marangoni), riunitosi in collegio, che dichiarava, il 21/1/2017, illegittimo il trasferimento.

Ma l’U.S.R., eludendo l’ordinanza del Giudice, reiterava un trasferimento ex novo, senza avviare le procedure previste per legge, sempre presso l’Istituto Ferrigno di Castelvetrano.

Ma il prof. Laudicina, fiducioso nella Giustizia, presentava un nuovo ricorso innanzi al Giudice del Lavoro presso il Tribunale di Marsala.

Ancora una volta, veniva resa Giustizia, ritenendo illegittimo anche il secondo provvedimento di trasferimento, condannando con sentenza n. 792 del 14.12.2017  l’Amministrazione scolastica alle spese processuali.

Ad assistere nei giudizi civili il prof. Laudicina è stato l’avv. Giuseppe Spedale del Foro di Termini Imerese.

Ora non rimane che vedere se l’U.S.R. darà esecuzione alla Sentenza del Giudice del Lavoro o …

È appena il caso di ricordare che la dott.ssa Coppola è sotto processo innanzi al Giudice Monocratico di Marsala per violazioni commesse in materia di sicurezza sul lavoro.

Vincenzo Laudicina

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese