Home Attualità Mattarella dal Papa, tra i temi educazione e Covid. “Pregate per me....

Mattarella dal Papa, tra i temi educazione e Covid. “Pregate per me. Come va a scuola?”, ha chiesto Francesco ai sei nipoti del Presidente

CONDIVIDI
  • Credion

È durato tre quarti d’ora il colloquio privato tra papa Francesco e il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, a poche settimane dal suo sempre più probabile addio al Quirinale.

L’incontro in Vaticano

Nella Sala della Biblioteca del Palazzo apostolico vaticano, il Papa e il Capo dello Stato si sono soffermati su alcune questioni relative alla situazione sociale italiana, con particolare riferimento, ha riferito la Santa Sede, “ai problemi della pandemia e alla campagna di vaccinazione in atto, alla famiglia, al fenomeno demografico e all’educazione dei giovani“.

Icotea

Quindi, “sono state prese in esame tematiche di carattere internazionale, con speciale attenzione al Continente africano, alle migrazioni e al futuro e ai valori della democrazia in Europa”.

Lo scambio di doni

Al termine dell’incontro a porte chiuse, la presentazione del seguito e lo scambio dei doni. Il capo dello Stato ha donato al Pontefice una stampa con la Veduta di Roma dal Quirinale e un volume sulla ‘Madonna del cucito’ di Guido Reni che si trova al Quirinale.

Il Papa ha ricambiato con una pittura su ceramica raffigurante la Basilica di San Pietro vista dai Giardini Vaticani, quindi con i volumi dei documenti papali, il Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace per il 2022: consegnando quest’ultimo, il Pontefice ha detto: “Questo l’ho firmato l’8 dicembre e non è stato ancora pubblicato. Questo che le do è un primo esemplare, da me firmato per lei questa mattina”. E Mattarella ha risposto: “E’ un appello per quello che dicevamo, che è fondamentale”.

Tra l’altro, scrive l’Ansa, il Messaggio di papa Francesco per la Giornata Mondiale della Pace 2022, che ricorrerà il prossimo primo Gennaio, non è stato ancora pubblicato: quindi il Pontefice ha consegnato al presidente una prima copia inedita.

Sempre papa Francesco ha consegnato il Documento sulla Fratellanza Umana firmato ad Abu Dhabi con il grande imam di Al-Azhar (Mattarella l’ha definita una scelta “bellissima”) e il libro sulla Statio Orbis del 27 marzo 2020, a cura della Lev.

Il capo dello Stato ha anche definito la scelta del Papa di firmare il Documento sulla Fratellanza il 4 febbraio 2019 ad Abu Dhabi col grande imam di Al-Azhar.

“Se non pregate, inviatemi buone ondate”

“Grazie della testimonianza, grazie, il meglio della testimonianza”, ha detto il Papa salutando Mattarella.

Il clima dell’incontro è apparso estremamente cordiale e quasi familiare. Il presidente Mattarella ha presentato al Pontefice, oltre alla figlia Laura, che lo accompagnava nel ruolo di ‘first lady’, anche i sei nipoti, tre dei quali figli della stessa Laura e tre dell’altro figlio di Mattarella Bernardo Giorgio.

“Ricordatevi di pregare per me. E se qualcuno non prega, magari non se la sente, inviatemi buone ondate. Non pregate contro di me“, ha detto sorridendo papa Francesco ai sei nipoti del presidente, salutandoli al termine dell’incontro.

Al nipote di Mattarella: “Come vai a scuola?”

Al più piccolo dei nipoti di Mattarella, Lauro, il Papa ha dapprima chiesto “Come vai a scuola?”, poi rivolto anche agli altri: “Voi studiate tutti?“.

E ad uno ad uno hanno risposto, chi ingegneria, chi giurisprudenza, chi laureato in economia. Prima di salutarli, davanti ai sei ragazzi e ragazze in cerchio, il Papa ha chiesto loro: “Cosa pensate voi di questa visita col nonno?”.

E il più grande, Manfredi, ha risposto: “Sarà un bel ricordo. È la terza volta che veniamo, ma la prima che ci incontriamo e parliamo con lei così direttamente”.

iscriviti

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook