Home Attualità Maturità 2019, le prove simulate di matematica e fisica copiate da un...

Maturità 2019, le prove simulate di matematica e fisica copiate da un manuale russo

CONDIVIDI
  • Credion

Il Miur beccato a copiare. Sì, è tutto a vero, almeno così scrive un gruppo di docenti di matematica e fisica che contesta le novità della seconda prova. Lo segnala il sito specializzato Roars.

Infatti, secondo i professori, il Ministero dell’Istruzione ha proposto, come simulazione dei problemi di matematica e fisica, quelli di un vecchio manuale russo, tradotto in inglese nel 1981, ad uso dei corsi avanzati di Fisica all’università.

Icotea

I docenti mostrano come sei problemi su otto, tra le prove esempio pubblicate il 20 dicembre dal Miur, siano presi dal testo del matematico Igor Idorov, Problems in General Physics, edizioni MIR, Moscow.

“Capisco che si possa prendere spunto da un manuale per poi adattare gli esercizi al contesto didattico in cui devono essere proposti, ma qui c’è stato un pedissequo lavoro di copiatura”, commenta a La Repubblica Roberto Natalini, responsabile della comunicazione dell’Unione matematica italiana.

Qualcuno tra noi matematici e fisici quando ha visto questi problemi si è ricordato di un vecchio manuale e così è stato scoperto il plagio. E’ la prova che si è voluto procedere in fretta, quello che noi contestiamo: c’è tempo per recuperare e aggiustare il tiro se solo il Miur volesse ascoltare le associazioni che si occupano di insegnamento” di queste materie scientifiche, aggiunge.

SIMULAZIONE PROVE MATEMATICA

Maturità 2019, le materie della seconda prova

Il Ministero dell’Istruzione ha reso note le materie della seconda prova per quanto riguarda l’esame di maturità 2019.

Le simulazioni

“Per sostenervi nella vostra preparazione organizzeremo delle simulazioni della prima e della seconda prova. Si svolgeranno nei mesi di febbraio, marzo e aprile”, ha annunciato Bussetti. Si tratta. pertanto, di una delle novità previste dalla normativa sui prossimi esami di Stato 2019.

Le simulazioni nazionali si terranno secondo il seguente calendario:

– Prima prova scritta: 19 febbraio e 26 marzo.

– Seconda prova scritta: 28 febbraio e 2 aprile.

È la prima volta che il Miur organizza simulazioni di questo tipo. La volontà è quella di sostenere il più possibile ragazzi e docenti nella preparazione del nuovo Esame. Con un’apposita circolare saranno fornite alle scuole tutte le indicazioni operative.

Intanto il Ministero ha già pubblicato, nel mese di dicembre, alcuni esempi di traccia, sia per la prima che per le seconde prove.

Maturità 2019, ecco gli esempi di tracce per la prima prova scritta
Maturità 2019, gli esempi di tracce per la seconda prova scritta

La seconda prova scritta

Nella seconda prova scritta della maturità 2019 debutta la prova multidisciplinare: al liceo classico sono previsti, infatti, Latino e Greco. Matematica e Fisica allo Scientifico: queste le materie previste per la seconda.

E poi Scienze umane e Diritto ed Economia politica per il Liceo delle Scienze umane – opzione economico sociale, Discipline turistiche e aziendali e Inglese per l’Istituto tecnico per il turismo, Informatica e Sistemi e reti per l’Istituto tecnico indirizzo informatica, Scienze degli alimenti e Laboratorio di servizi enogastronomici per l’Istituto professionale per i servizi di enogastronomia.

L’elenco completo delle discipline oggetto della prova è disponibile da oggi sul sito del Ministero.

L’elenco delle materie (in formato PDF)

Licei (clicca qui)

Istituti tecnici (clicca qui)

Professionali (clicca qui)

Le novità

Tutto sulla maturità (clicca qui)

Correzione della seconda prova

Per la prima volta saranno previste griglie nazionali di valutazione per avere una correzione più simile possibile nelle varie scuole.

Voti

Il punteggio finale resta in centesimi: il credito scolastico, calcolato sugli ultimi tre anni, arriva fino a 40 punti a cui si aggiungono massimo 60 punti con le 3 prove, massimo 20 per ciascuna.

Il punteggio minimo per superare l’esame resta 60 punti.

La Commissione d’esame può integrare il punteggio, fino ad un massimo di 5 punti, se il candidato parte da un credito scolastico di almeno 30 punti e da un risultato delle prove di esame di almeno 50 punti.

LEGGI ANCHE

Maturità 2019, latino e greco per la seconda prova del liceo classico
Maturità 2019, così cambia l’orale. Tutte le info
Maturità 2019, matematica e fisica per la seconda prova del liceo scientifico
Maturità 2019, il credito scolastico va indicato già a fine quadrimestre
Maturità, tutte le novità con la guida della Tecnica della Scuola [VIDEO]