Home Personale Maturità 2019, vietato utilizzare cellulari e apparecchiature elettroniche durante gli scritti

Maturità 2019, vietato utilizzare cellulari e apparecchiature elettroniche durante gli scritti

CONDIVIDI

Nel fornire indicazioni di carattere operativo e organizzativo relative all’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione, con nota 12396 del 6 giugno 2019 il Miur ha ricordato che nei giorni delle prove scritte è vietato l’utilizzo di cellulari e apparecchiature elettroniche.

In proposito, i Dirigenti scolastici dovranno avvertire tempestivamente i candidati che:

  • è assolutamente vietato, nei giorni delle prove scritte, utilizzare a scuola telefoni cellulari, smartphone di
    qualsiasi tipo, dispositivi di qualsiasi natura e tipologia in grado di consultare file, di inviare fotografie e
    immagini, nonché apparecchiature a luce infrarossa o ultravioletta di ogni genere, fatte salve le calcolatrici
    scientifiche e/o grafiche elencate nella nota n. 17905 del 17 ottobre 2018
  • è vietato l’uso di apparecchiature elettroniche portatili di tipo palmare o personal computer portatili di qualsiasi genere in grado di collegarsi all’esterno degli edifici scolastici tramite connessioni wireless, comunemente diffusi nelle scuole, o alla normale rete telefonica con qualsiasi protocollo.

Le conseguenze per coloro che dovessero violare tali disposizioni sono molto gravi: è infatti prevista l’esclusione da tutte le prove di esame.

ICOTEA_19_dentro articolo

Presidenti e ai Commissari avranno il compito di vigilare sul rispetto del divieto.

Analoga cura deve essere rivolta alla vigilanza sulle apparecchiature elettronico-telematiche in dotazione alle
scuole, al fine di evitare che durante lo svolgimento delle prove scritte se ne faccia un uso improprio.

Utilizzo ristretto della rete internet nei giorni delle prove scritte

Nella medesima nota il Miur ricorda ch, tenuto conto della necessità di consentire l’espletamento delle operazioni di estrazione e stampa delle tracce delle prove scritte, inviate con la modalità del plico telematico, in ognuno dei giorni dedicati a tali prove, sarà consentito, fino al completamento della stampa delle tracce relative, rispettivamente, alla prima prova scritta, alla seconda prova scritta e, eventualmente, alla terza prova scritta, il collegamento con la rete internet esclusivamente da parte dei computer utilizzati:

  1. dal Dirigente scolastico o da chi ne fa le veci;
  2. dal Direttore dei servizi generali ed amministrativi, ove autorizzato dal Dirigente scolastico o da chi ne fa le veci;
  3. dal Referente o dai Referenti di sede.

Durante lo svolgimento delle prove scritte deve essere disattivato il collegamento alla rete internet di tutti gli altri computer presenti all’interno delle sedi scolastiche interessate dalle prove scritte. Saranno, inoltre, resi inaccessibili aule e laboratori di informatica.

La Struttura informatica del Ministero vigilerà, in collaborazione con la Polizia delle comunicazioni, per prevenire l’utilizzo irregolare della rete internet da parte di qualunque soggetto e delle connessioni di telefonia fissa e mobile.

TUTTO SULLA MATURITÀ