Home Mobilità Mobilità 2021, per avere una cattedra orario esterna bisogna richiederla

Mobilità 2021, per avere una cattedra orario esterna bisogna richiederla

CONDIVIDI
  • Credion

Per essere trasferiti in una cattedra oraria esterna con domanda di mobilità volontaria, è necessario indicare nel modulo dell’istanza on line di optare per le cattedre orario esterne stesso comune oppure per comuni diversi.

Richiesta cattedra orario esterna

Nell’indicazione delle preferenze, per le cattedre per le quali è previsto il completamento in una o due scuole i movimenti saranno disposti soltanto se gli interessati ne avranno fatta esplicita richiesta nel modulo-domanda.

Tale richiesta non è differenziabile a livello delle singole preferenze
e vale, pertanto, per tutte le preferenze. Il docente trasferito su cattedra costituita tra scuole diverse sarà tenuto a completare l’orario di insegnamento nella seconda delle due scuole ed anche nella terza eventuale scuola così come verrà indicato negli elenchi del personale trasferito. Tale completamento potrà essere conferito per tutte le scuole, comprese quelle che abbiano classi a tempo prolungato.

Rientro su cattedra interna

II docente titolare su cattedra articolata su scuole diverse, ove nella prima delle scuole si liberi una cattedra, sarà automaticamente assegnato su questa ultima cattedra. Pertanto, all’esito delle
operazioni di mobilità, verrà pubblicato tra le eventuali disponibilità l’effettiva tipologia di cattedra interna o esterna.

I docenti che siano titolari di cattedra costituita su scuole diverse, qualora intendano essere trasferiti nella scuola di completamento dovranno, viceversa, farne apposita domanda.

Sede di completamento

Si precisa che le cattedre costituite su più scuole, possono essere modificate negli anni scolastici successivi per quanto riguarda gli abbinamenti qualora non si verifichi più disponibilità di ore nella
scuola assegnata per completamento di orario. Pertanto, i docenti trasferiti su tali cattedre sono tenuti a completare l’orario d’obbligo nelle scuole nelle quali il nuovo organico prevede il completamento d’orario. C’è da aggiungere che in fase di utilizzazioni, prima che vengano espletate, secondo alcuni accordi contrattuali regionali, i docenti titolari di cattedre orario esterne, possono chiedere e ottenere, sulla base dell’organico di fatto, la rideterminazione della cattedra esterna con sede di completamento più agevole.

Preferenze di sede

In caso di scelta di preferenze puntuali di singola scuola, il sistema prima esaminerà, per ogni singola preferenza e nell’ordine elencato, le cattedre interne , poi quelle esterne con completamento nello stesso comune e infine quelle esterne con completamento in comune diverso.

In caso di preferenza sintetica (comune, distretto, provincia) sono esaminate in stretto ordine sequenziale:
a) le cattedre interne per ciascuna scuola o istituto compreso nella singola preferenza sintetica, secondo l’ordine del bollettino;
b) le cattedre orario esterne con completamento all’interno del comune per ciascuna scuola o istituto, secondo l’ordine del bollettino;
c) le cattedre orario esterne con completamento anche tra comuni diversi, secondo l’ordine del bollettino.