Home Mobilità Mobilità: chiamata diretta, un caso ancora irrisolto

Mobilità: chiamata diretta, un caso ancora irrisolto

CONDIVIDI
  • Credion

“La chiamata diretta è ancora avvolta nel più totale mistero”. È quanto afferma la Gilda degli Insegnanti  dopo l’incontro che si è svolto ieri pomeriggio al Miur sul contratto della mobilità. 

“L’Amministrazione non ha fornito alcuna notizia in merito all’accordo sulle cosiddette competenze, né sono state fissate date per ulteriori confronti con i sindacati. A questo punto, sarà inevitabile uno slittamento dei termini per la presentazione delle domande di mobilità e si fa sempre più concreto il rischio che anche il prossimo anno scolastico cominci all’insegna del ritardo, con cattedre scoperte e alunni privati per mesi dei loro insegnanti”.

Icotea