Home Mobilità Mobilità, la Flc Cgil spiega come controllare gli errori

Mobilità, la Flc Cgil spiega come controllare gli errori

CONDIVIDI
  • Credion

Non c’è pace per i docenti, che sono in attesa di sapere con certezza dove andranno ad insegnare. Anche l’elaborazione della mobilità per la scuola secondaria di I grado, secondo quanto riferisce la Flc Cgil, presenta numerosi errori così come è avvenuto per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria.

“Per permettere uncontrollo accurato dei risultati – scrive il Sindacato – mettiamo a disposizione ilfile fornito dal Miurdei docenti “soddisfatti” nel quale è indicata, per ogni docente, la fase di appartenenza, il punteggio e le eventuali precedenze.

Icotea

È anche disponibile unfile riepilogativoper regione/provincia/ambito dei posti rimasti effettivamente liberi (per classe di concorso/tipo di posto), al netto dei docenti assegnati agli ambiti stessi e che quindi occuperanno una parte (o tutti) dei posti rimasti dopo la mobilità”.

Per controllare la propria situazione la Flc Cgil consiglia di verificare, per tutti gli ambiti, sedi richieste e non ottenute (indicate prima di quella assegnata) se non siano presenti docenti della stessa fase con punteggio inferioree senza precedenze o di fasi successive. In tal caso c’è sicuramente un errore nell’elaborazione che non ha rispettato le fasi e/o il punteggio.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola

 

Si può anche verificare se per il proprio insegnamento siano rimasti posti liberinegli ambiti non ottenuti: in questo caso si tratta di un errore di mancato utilizzo di posti disponibili.

Qualunque sia l’errore, è necessario presentare reclamo all’ambito territoriale provinciale che ha valutato la domanda, segnalando le anomalie rilevate (per posta elettronica, posta certificata, raccomandata postale o recapitata a mano).

“Siamo impegnati – dichiara il Sindacato – per ottenere dal MIUR il completo rifacimento delle operazioni vista la quantità di errori ripetuti, ma intanto è opportuno che ognuno controlli la propria situazione ed eventualmente presenti reclamo”. 

{loadposition bonus}