Home Didattica Musica a scuola: valore aggiunto irrinunciabile

Musica a scuola: valore aggiunto irrinunciabile

CONDIVIDI
  • Credion

L’assessore all’Istruzione di regione Lombardia, Valentina Aprea, intervenuta al liceo Legnani di Saronno, al dibattito sull’importanza della coralità nel sistema scolastico, ha sostenuto l’importanza della musica nella scuola: “Esprimo la mia soddisfazione per il concorso ‘A scuola con ritmo’ che Regione Lombardia sta per lanciare, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale. Questo progetto partirà a fine maggio con l’obiettivo di promuovere la cultura musicale nelle scuole, facendo vivere ai nostri ragazzi un’esperienza formativa con l’arte e la musica, che costituisce un valore aggiunto irrinunciabile”.

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

Icotea

{loadposition bonus}

 

“Questo concorso – ha sottolineato Aprea – valorizza lo studio e stimola i giovani ad avvicinarsi alla pratica attiva della musica e alla sua stessa composizione. Il progetto ‘A scuola con ritmo’ – ha spiegato – selezionerà le composizioni musicali più originali, della durata di massimo cinque minuti, scritte ed eseguite da studenti che frequentano l’anno di studio in corso. Alle scuole vincitrici verrà assegnato uno strumento musicale da utilizzare nelle ore di studio”.

“Mi auguro – ha concluso l’assessore regionale – che attraverso queste esperienze i giovani possano trovare il giusto percorso per esprimere le proprie attitudini e raggiungere importanti successi che li possano gratificare. Sono certa, che questi momenti di confronto e partecipazione, serviranno a contagiare e creare sempre più piccoli musicisti nelle scuole”