Home I lettori ci scrivono Neanche il partito è un’agenzia di collocamento!

Neanche il partito è un’agenzia di collocamento!

CONDIVIDI

Dopo le promesse fin troppo enfatizzate e con l’immancabile dilatarsi dei tempi con la discussione del DdL in Parlamento, Renzi rischia una perdita di consenso e di credibilità.

Per attenuare l’effetto delle manifestazioni di sciopero programmate da tutti i sindacati dovrebbe stralciare immediatamente il capitolo delle assunzioni con un decreto legge da emanare subito lasciando la riforma ad una più ponderata riflessione.

In quanto alle dichiarazioni di Faraone che la Scuola non è una agenzia di collocamento, bisognerebbe raccomandargli un po’ di cautela verbale: neanche il partito è una agenzia di collocamento!

Icotea