Home Attualità Niente concorsi prima dello svuotamento GaE? Sarebbe una discriminazione per i giovani

Niente concorsi prima dello svuotamento GaE? Sarebbe una discriminazione per i giovani

CONDIVIDI

Come abbiamo scritto in precedenza, nel corso della diretta Facebook sulla propria pagina, la deputata del PD Simona Malpezzi ha risposto alle domande inviatele da diversi docenti, in cerca di risposte e chiarimenti.

CONCORSI PER NON DISCRIMINARE I GIOVANI

Alla domanda sulla possibilità di non bandire concorsi prima dello svuotamento delle GaE, la Malpezzi è stata categorica: “La ritengo una richiesta non legittima. Noi non chiediamo di bandire concorsi dove esiste esubero di docenti, però sappiamo che abbiamo classi di concorso vuote e abbiamo avviato una politica vera del fabbisogno.”

Inoltre, la “delega sulla formazione iniziale e reclutamento docenti, continua Malpezzi, ha una fase transitoria con costituzione di graduatorie regionali. Non si possono escludere i ragazzi più che vogliono fare gli insegnanti. Dire non fare più concorsi sarebbe una discriminazione anche nei confronti dei docenti di II e III fascia”.

ICOTEA_19_dentro articolo

IDONEI OLTRE IL 10 % INFANZIA: PER VOI LA FASE TRANSITORIA

Per quanto riguarda invece gli Idonei infanzia oltre 10%, Malpezzi ricorda da un lato che già si stanno assumendo persone, ma dall’altro che “le graduatorie non sono eterne”.
Inoltre, la deputata PD ribadisce l’impegno del Governo per questa categoria anche in merito ai prossimi concorsi, ovvero, “la fase transitoria del nuovo reclutamento premia, sul punteggio, proprio gli idonei oltre il 10%”.