Home Alunni Niente foto di classe: diritto alla privacy

Niente foto di classe: diritto alla privacy

CONDIVIDI

Un tempo c’era la foto di classe, oggi è vietata: «Questione di privacy», ha stabilito la dirigenza di una scuola di Udine, che però alla fine ha scelto il compromesso:  per quest’anno lo scatto potrà essere fatto all’esterno della scuola, al mattino prima dell’ingresso dei ragazzi, previo accordi tra insegnanti e genitori; e magari niente fotografo che potrebbe diffondere le immagini: basta un selfie dunque.

Il paradosso tra social e foto di classe

Tuttavia sembra un paradosso e, di fronte al fatto che oggigiorno la vita viene filtrata dai telefonini, dai social network e le immagini finiscono ovunque,  un’innocua quanto tradizionale foto di classe, scattata da un professionista e acquistata da mamme e papà, si scontra con il «diritto alla riservatezza propria e altrui».

Icotea