Home Sicurezza ed edilizia scolastica Norme per la gestione del rischio incendio in ambito scolastico

Norme per la gestione del rischio incendio in ambito scolastico

CONDIVIDI

L’obiettivo della valutazione del rischio incendio è di consentire al dirigente scolastico di prendere i provvedimenti di prevenzione e protezione che sono effettivamente necessari per salvaguardare la sicurezza di tutto il personale e degli allievi, nonché degli altri utenti della scuola (genitori, fornitori, ecc.).

Il D.Lgs. 81/08 (art. 46) affronta la problematica incendio sotto il profilo organizzativo, formulando prescrizioni a carico dei dirigenti scolastici rispetto alle misure di prevenzione e a quelle da attuare in caso d’evacuazione.

Altre norme essenziali per la gestione del rischio incendio in ambito scolastico sono:

ICOTEA_19_dentro articolo
  • DM Interno 26.8.92 – Norme di prevenzione incendi per l’edilizia scolastica;
  • DM Interno 10.3.98 – Criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro (validi anche per l’ambito scolastico);
  • DPR 151/11 – Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi, a norma dell’art. 49, comma 4-quater, del DL 78/10, convertito, con modificazioni, dalla L. 122/10 (valido anche per l’ambito scolastico).
  • Decreto 7 agosto 2017 contenente: Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività scolastiche, ai sensi dell’art. 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.