Home Attualità Obbligo vaccinale personale scolastico, la decisione del Governo – TESTO DECRETO

Obbligo vaccinale personale scolastico, la decisione del Governo – TESTO DECRETO

CONDIVIDI

Il ministro della Salute Roberto Speranza in conferenza stampa ha appena confermato l’obbligo vaccinale per tutto il personale della scuola.

Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha aperto la conferenza stampa rivelando i temi discussi in Consiglio dei ministri:

Icotea

“Abbiamo preso degli importanti provvedimenti per il contenimento della pandemia. La situazione italiana è oggi sotto controllo, una delle situazioni migliori in Europa grazie alla campagna vaccinale che è stata un successo notevole. Voglio ringraziare tutti gli italiani che hanno aderito con grande partecipazione, i numeri sono incoraggianti anche per la terza dose. Quali sono gli eventuali rischi? La situazione negli altri Paesi è grave. La copertura vaccinale del ciclo comincia ad affievolirsi. Da qui l’anticipo delle terze dosi”.

“Quel che dicono i governatori delle Regioni è prevenire per preservare, per conservare. Vogliamo essere molto prudenti, conservare ciò che abbiamo conquistato. Pensiamo ai 134mila morti, alla caduta dell’attività economica, ai ricordi di attività chiuse, pensiamo ai ragazzi in Dad e soprattutto la povertà che è cresciuta. Gli italiani hanno reagito, abbiamo ripreso l’attività sociale, è questo lo spirito dei provvedimenti, non vogliamo rischi a questa normalità, guardando al desiderio di voler continuare ad essere aperti, avere i ragazzi a scuola, contenti”.

SEGUI LA DIRETTA

A seguire le parole del ministro della salute Roberto Speranza che ha fissato i punti centrali del nuovo decreto:

“Ci sono 4 ambiti essenziali. L’obbligo è vigente per alcune categorie, ovvero personale sanitario e Rsa, estendiamo anche al resto del personale sanitario, ai militari delle forze dell’ordine e al personale scolastico. Estensione dell’utilizzo del Green pass agli alberghi, al trasporto ferroviario e al trasporto pubblico locale, e agli spogliatoi delle strutture sportive. La durata del Green pass è ridotta a 9 mesi (da 12). Il terzo ambito è il Green pass rafforzato, riteniamo che per una fase temporale, dal 6 dicembre al 15 gennaio, solo vaccinazione e guarigione daranno la certificazione verde”.

“Nel passaggio di colore eviteremmo restrizioni per le persone che sono vaccinate. Servirà ad evitare chiusure, riducendo le restrizioni. I controlli verranno rafforzati, viene chiesto ai Comitati provinciali di sicurezza per l’ordine pubblico che dovranno organizzare dei piani di controllo. Come detto dal presidente del Consiglio, oggi è possibile avere il richiamo a 5 e non più a 6 mesi, ci metteremo nelle condizioni di allargare la platea delle categorie a cui somministrare la dose, dal 1° dicembre anche agli over 18. Anticipare il virus è essenziale se si vuole contrastare il virus”.

IL TESTO DEL DECRETO