Home Archivio storico 1998-2013 Generico Olimpiadi internazionali della Fisica e della Chimica

Olimpiadi internazionali della Fisica e della Chimica

CONDIVIDI
  • Credion

Si sono svolte a Singapore, dal 7 al 17 luglio 2006, le Olimpiadi Internazionali della Fisica. La squadra italiana, formata da cinque studenti di scuola superiore (licei scientifici), ha fatto registrare un buon risultato, migliorando anche le prestazioni dell’anno precedente. In particolare, i risultati del 2006 sono i migliori degli ultimi sette anni.
Quattro studenti sono stati insigniti della medaglia di bronzo:
Alessandro Farace (Liceo Scientifico “Galilei” di Trento), Marco Peruzzi (Liceo Scientifico “Copernico” di Prato), Andrea Petri (Liceo Scientifico “Marinelli” di Udine), Nicola Pierazzo (Liceo Scientifico “Galilei” di Dolo).
Il quinto componente della squadra, Giorgio Busoni (Liceo Scientifico “Cecioni” di Livorno), ha ricevuto una menzione d’onore.
L’Aif (Associazione per l’insegnamento della Fisica) festeggerà la squadra nazionale nella giornata di apertura del Congresso Aif, che si svolgerà a Latina dal 18 al 21 ottobre 2006.

Per quanto riguarda, invece, la fase finale delle Olimpiadi della Chimica, svoltesi a Gyeongsan, nella Corea del Sud, dal 2 all’11 luglio ultimo scorso, una sola medaglia per la squadra italiana: a conquistare la medaglia di bronzo è stato Ernesto Ciabatti dell’Iti “Buzzi” di Prato. Alla prova hanno partecipato sessantasette nazioni di tutto il mondo.

Il tema delle Olimpiadi di quest’anno era: “La Chimica per la Vita, la Chimica per una Vita Migliore” e a questo argomento si sono riferite sia le prove pratiche, sia quelle teoriche. Dal mese di settembre inizierà la preparazione italiana per l’edizione 2007 della gara che sarà ospitata dalla città di Mosca.