Home Personale Mobilità 2019/2020, convocati i Sindacati per informativa su ordinanza

Mobilità 2019/2020, convocati i Sindacati per informativa su ordinanza

CONDIVIDI

Il 5 marzo 2019 i sindacati sono convocati al Miur per ricevere l’informativa sull’Ordinanza Ministeriale della mobilità 2019/2020.

Ordinanza Ministeriale mobilità 2019/2020

È utile sapere, come la nostra testata aveva ampiamente previsto, che martedì 5 marzo 2019 al Miur verrà presentata, alla presenza dei Sindacati, la bozza di Ordinanza Ministeriale sulla mobilità del personale docente, educativo e ATA dell’a.s. 2019/2020.

Icotea

L’iter di certificazione da parte della Funzione Pubblica dell’Ipotesi di CCNI mobilità 2019/2022, siglato il 31 dicembre 2018, pur non essendo ancora concluso è in dirittura d’arrivo.

A tal proposito è di importanza assoluta ricordare che, ai sensi dell’art.1, comma 5, dell’ipotesi di CCNI mobilità 2019-2022, le connesse modalità di applicazione delle disposizioni contenute nel suddetto contratto sono definite con apposita ordinanza ministeriale da emanarsi a norma dell’art. 462 del d.lgs. n. 297/94 a seguito della stipula definitiva del presente contratto che dovrà avvenire entro 3 giorni dalla certificazione del presente contratto.

Prevedibile pensare che entro la metà del mese di marzo sarà resa pubblica l’O.M. sulla mobilità 2019/2020, dove saranno decise le date di presentazione delle domande di mobilità. Le date di presentazione delle domande di mobilità territoriale e professionale saranno uguali per tutti gli ordini e gradi di istruzione, presumibilmente, si attende conferma nell’informativa del 5 marzo, tra la fine del mese di marzo e la metà del mese di aprile 2019.

Per quanto riguarda la chiusura al SIDI per gli organici e la possibilità di revocare le domande di mobilità, si potrebbe registrare un ritardo tecnico, dovuto alla coda delle domande di quiescenza che è scaduta il 28 febbraio 2019 per la pensione anticipata della quota 100.

La chiusura al SIDI per gli organici e le date di pubblicazione dei movimenti saranno differenziate secondo l’ordine di scuola. Al netto delle possibili proroghe i risultati della mobilità dovrebbero essere così disposti: verso fine maggio e metà giugno per infanzia e primaria, fine giugno inizi luglio secondaria I grado e entro fine luglio la secondaria di II grado.