Home Attualità Parere del CSPI sulla rete delle scuole professionali. L’importanza dell’orientamento

Parere del CSPI sulla rete delle scuole professionali. L’importanza dell’orientamento

CONDIVIDI
  • Credion

Il CSPI ha espresso parere favorevole sullo schema del decreto del Ministro dell’Istruzione d’intesa con il ministro del lavoro sulla “Definizione dei criteri e delle modalità per l’organizzazione e il funzionamento della Rete nazionale delle scuole professionali” prevista dall’art. 7 del decreto 61 del 2017.

SCARICA IL PARERE

Finalità della rete

La costituzione di una rete nazionale, secondo il CSPI rappresenterebbe:

Icotea
  • Una forza propulsiva per il raggiungimento delle finalità previste dal decreto 61 del 2017.
  • Il riconoscimento del ruolo centrale dell’istruzione e formazione professionale nel promuovere un sapere di qualità e consentire una facile transizione nel mondo  del  lavoro e delle professioni.

Componenti la rete

La costituzione della rete dovrebbe avere un numero quanto più diffuso possibile d’istituzioni scolastiche e formative al fine di garantire un’equilibrata rappresentanza a livello nazionale.

Collaborazione tra istruzione e formazione professionale

È auspicata:

  • Una maggiore collaborazione tra gli istituti d’istruzione professionale, i centri di formazione professionale e gli Istituti Tecnici Superiori;
  • Una maggiore valorizzazione dei (LEP) livelli essenziali delle prestazioni nel sistema duale d’istruzione, al fine di poter garantire un’omogeneità qualitativa.

Orientamento

Particolare attenzione va rivolta all’azione di orientamento nella scuola secondaria di primo grado, nel rispetto delle inclinazioni di ogni singolo alunno, al fine di far conoscere settori produttivi e occupazionali del territorio.