Home Archivio storico 1998-2013 Generico Pari opportunità nell’Anno Europeo delle Persone Disabili

Pari opportunità nell’Anno Europeo delle Persone Disabili

CONDIVIDI
webaccademia 2020


La Risoluzione "Pari opportunità per alunni e studenti disabili nell’istruzione e nella formazione", adottata lo scorso 6 maggio dal Consiglio dei Ministri dell’Unione Europea, intende rendere accessibile l’apprendimento anche attraverso le nuove tecnologie e i servizi internet, incentivare la formazione iniziale e in servizio degli insegnanti con particolare attenzione all’offerta pedagogica e strumentale, promuovere la cooperazione Europea tra chi è impegnato in modo professionale e rilevante nel campo dell’istruzione e della formazione degli alunni disabili.

L’Unione Europea ha accolto la rilevante esperienza nel campo della disabilità e sviluppo didattico e formativo della European Agency for Development in Special Needs Education (Agenzia Europea per lo Sviluppo dell’Istruzione delle Persone Disabili) di cui l’Italia è Paese membro e con la quale collabora, nel rispetto della reciprocità degli scambi e della cooperazione culturale e scientifica, alla ricerca, alla diffusione e alla fruizione di notizie e informazioni utili all’integrazione scolastica degli alunni in situazione di handicap e all’aggiornamento e autoapprendimento in servizio (e-learning) del personale docente con specifico riguardo alle metodologie didattiche e formative, alle ricerche e alle innovazioni del settore, anche attraverso l’azione congiunta dell’Osservatorio Permanente sull’Handicap e dell’Unità Nazionale dell’Agenzia.
Sul sito internet dell’Agenzia Europea (www.european-agency.org) si possono rintracciare documenti, pubblicazioni, guide didattiche e pedagogiche (disponibili anche nella lingua italiana), dati nazionali ed europei sull’integrazione scolastica degli alunni disabili, notizie utili alla stesura, alla pianificazione e alla progettazione di programmi di scambio culturale e di sostegno agli studenti, informazioni e recapiti dei referenti nazionali e delle organizzazioni accreditate.
La Risoluzione del Consiglio dei Ministri dell’Unione Europea si colloca nell’ambito delle iniziative previste per la celebrazione dell’ Anno Europeo delle Persone Disabili, al fine di offrire ulteriori ausili al superamento delle condizioni di disabilità, di bisogno e di disagio nonché per garantire pari opportunità di istruzione e formazione professionale a tutti i cittadini e per valorizzare le azioni di solidarietà sociale, anche  livello nazionale nel rispetto delle sfere di competenza previste dall’O.M. n. 328 del 8/11/2000.

Preparazione concorso ordinario inglese