Home Attualità Parte “Bitus”, la prima fiera del turismo scolastico

Parte “Bitus”, la prima fiera del turismo scolastico

CONDIVIDI

Parte in Campania la prima fiera del turismo scolastico e dei viaggi didattici con la Borsa del Turismo Scolastico e della Didattica (Bitus), in programma dal 31 marzo al 3 aprile nel Real Polverificio borbonico a Scafati. 

All’interno del sito, che fa parte del Parco archeologico di Pompei, è stata attrezzata una superficie di 3500 mq con gli stand di circa 90 espositori per accogliere il pubblico e gli addetti ai lavori. Durante i quattro giorni della fiera, sostenuta dalla Regione Campania, sono previsti incontri, seminari, workshop, ospiti, laboratori, spettacoli, focus sui beni culturali, siti Unesco e mete di viaggi d’istruzione, innovazione e opportunità, per una didattica al passo con i tempi. 

Icotea

Tra gli argomenti al centro del dibattito, particolare attenzione sarà data alla povertà educativa, alla disabilità, all’inclusione e al bullismo. 

Alla Bitus saranno presenti con un proprio stand, oltre la Regione Campania, i principali siti culturali regionali: Parco archeologico di Pompei, il Mann, il Parco archeologico dei Campi Flegrei, il Parco archeologico di Paestum e Velia, il Cartastorie, Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli e il Parco nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni.

Oltre al programma informativo per le scuole, saranno previsti appositi eventi anche per le famiglie come il laboratorio ambientale interattivo, corsi di equitazione, di tiro con l’arco e spettacoli dedicati a Dante Alighieri. 

Visitando Bitus sarà possibile godere in anteprima degli spazi restaurati del Real Polverificio Borbonico, eccezionalmente riaperto per l’occasione dopo quarant’anni e, nel corso dei prossimi mesi, sarà riaperto al pubblico gran parte di questo parco monumentale con il viale dei Platani più lungo d’Italia.