Home Archivio storico 1998-2013 Ordinamento Pec o Peo: linee guida da osservare

Pec o Peo: linee guida da osservare

CONDIVIDI
  • Credion

• Gli utenti non devono usare la PEC per comunicazioni a carattere ordinario (es. richiesta informazioni, bandi di concorso)
• La PEC deve essere usata solo ed esclusivamente per comunicazioni riguardanti:
1. Contenzioso;
2. Contabilità;
3. Pensioni;
4. Gestione disciplinare del personale;
5. Protocolli d’intesa, Accordi, Convenzioni tra Enti.
La PEO, invece deve essere utilizzata solo per comunicazioni a carattere ordinario, in sostituzione delle lettere spedite a mezzo posta ordinaria, nella prospettiva della dematerializzazione dei documenti cartacei, in conformità al nuovo quadro normativo. Pertanto è sufficiente inviare le comunicazioni solo attraverso posta elettronica ordinaria che possiede la stessa validità, a tutti gli effetti, della posta prioritaria. 
Si deve sottolineare che tutti i messaggi trasmessi da PEC ovvero da PEO soddisfano il requisito della forma scritta e, pertanto, non seguirà più il documento originale (artt. 45 e 47 del Codice Amministrazioni Digitale). 
Inoltre è bene precisare che la recentissima approvazione di un emendamento al Decreto Semplificazioni adottato dal Governo obbliga le Pubbliche Amministrazioni, a decorrere dal 2014, a comunicare esclusivamente attraverso i canali telematici e la PEC, l’utilizzo del fax è pertanto previsto solo nei casi di guasti alla PEC e/o PEO di particolari urgenze.