Home Mobilità Per conoscere l’esito della tua mobilità segui “il pentagono”

Per conoscere l’esito della tua mobilità segui “il pentagono”

CONDIVIDI
  • Credion

Cos’è il pentagono che si riferisce ai risultati dei movimenti della mobilità 2016/2017? Si tratta di un servizio di istanze on line del Miur che segue le cinque fasi dell’iter della vostra domanda di mobilità per l’anno scolastico 2016/2017.

Questo servizio è finalizzato al monitoraggio delle stato della domanda, consente di vedere i suoi contenuti, compresi tutti gli allegati e il risultato conseguito dopo le operazioni di mobilità. Si tratta della specifica funzione di WORKFLOW selezionabile accanto ad ogni domanda di mobilità che sia stata inviata dal docente in modalità web.

Icotea

Come si accede a questo servizio? Una volta entrati nell’area istanze on line, bisogna andare alla sezione “Altri Servizi” alla voce “Accedi”. Una volta entrati si deve selezionare, dall’elenco dei servizi, quello della mobilità in organico di diritto, riferita al personale docente.

Proseguendo, si entra in una pagina dove è possibile visualizzare tutti i dati della domanda, in tale pagina si può utilizzare il tasto “Visualizza Dettagli” o conoscere la situazione della domanda con il tasto “Workflow”. In seguito, quando saranno noti i risultati della mobilità, sarà attivata la funzione “visualizzare il risultato del movimento”. Utilizzando il tasto “Workflow” è possibile vedere un’immagine pentagonale, nei quali vertici è individuata ogni singola fase della mobilità. Il vertice evidenziato in blu, sarà quello della situazione attuale della domanda di trasferimento.

Quali sono le cinque fasi della domanda di mobilità, che corrispondono ai vertici del su citato Pentagono? La prima fase è: domanda inviata alla scuola; la seconda è “domanda inviata all’USP”, la terza “domanda convalidata dall’USP”, la quarta “domanda in elaborazione dai movimenti”, mentre la quinta ed ultima fase corrisponde a “domanda elaborata dai movimenti”. Una volta terminato il pentagono di mobilità, viene attivata la funzione di visualizzazione del movimento. Quando la domanda arriva alla terza fase, cioè di convalida dall’USP, il docente riceverà la notifica di questa convalida sulla casella di posta elettronica istituzionale.

Tale notifica sarà consultabile anche attraverso l’archivio delle istanze on line. È utile sapere che la ricezione della comunicazione di convalida della domanda d mobilità rappresenta ufficialmente il limite dei dieci giorni, previsti dall’art.17 CCNI mobilità 2016/2017 del giorno 8 aprile 2016, per produrre legittimo reclamo avverso al punteggio attribuito per la mobilità o alle eventuali precedenze dichiarate. Quindi per coloro che hanno prodotto domanda di mobilità e anche per coloro che individuati soprannumerari dovranno fare domanda su modello cartaceo, bisogna fare attenzione a questo servizio che rilascerà automaticamente, in formato digitale la notifica della convalida dei punteggi e delle preferenze, da cui prendere visione per eventuali reclami.

È da precisare che questo servizio che consente di seguire la mobilità è attivo per tutte le fasi della mobilità. Per adesso è già attiva la FASE A della mobilità, ma dal 9 maggio fino al 30 maggio 2016 chiunque inserirà la propria domanda di mobilità per le FASI B, C e D potrà vedere attivo il servizio suddetto.